in

Riforma Pensioni 2022, nuova proposta alla Camera: 62 anni e 35 di contributi

Riforma pensioni 2022, quale decisione prenderà il governo Draghi? Il leader della Lega Matteo Salvini continua a dirsi contrario ad un ritorno alla legge Fornero: «Pd e Confindustria vogliono il ritorno al passato con la Legge Fornero, rubando anni di vita a milioni di lavoratori e rubando la possibilità di un lavoro a milioni di giovani? Dalla Lega un secco no», ha tuonato il segretario del Carroccio. Bisognerà attendere la Legge di Bilancio per avere qualche certezza in più: per ora l’unico punto fermo è che Quota 100 andrà in soffitta a partire dal 1 gennaio.

leggi anche l’articolo —> Riforma delle pensioni 2022, Ape Sociale diventa “super”: l’alternativa a Quota 100

riforma pensioni 2022

Riforma Pensioni 2022, nuova proposta alla Camera: 62 anni e 35 di contributi

La riforma delle pensioni è questione urgente, va approvata entro la fine dell’anno. In Commissione Lavoro alla Camera è iniziato il dibattito sulle diverse proposte formulate dai partiti per il dopo Quota 100. Tante le opzioni al vaglio dell’esecutivo: dall’APE Sociale all’Opzione Donna, passando per Quota 41 con un allargamento della platea dei lavori usuranti, di cui si è tanto discusso nelle scorse settimane. Al momento tutte ipotesi, il Governo dovrà presentare la Manovra economica per il 2022, entro venerdì 15 ottobre. Solo allora si avranno maggiori certezze sulle misure prese. Il dopo Quota 100 potrebbe essere caratterizzato da Quota 41, ovvero la possibilità di ritirarsi con 41 anni di contributi, senza requisito anagrafico. Sul tavolo anche la Super APE Sociale, per particolari categorie di lavoratori con 30 o 36 anni di contributi. C’è poi l’ipotesi Donna strutturale: con 35 anni di contributi e l’età anagrafica aggiornata ogni anno.

Cosa dicono i sindacati? Una sostanzialmente la loro proposta: Quota 102, che comporterebbe un innalzamento del requisito per la quota 100, ossia 64 anni di età e 38 di contributi.

riforma pensioni 2022

Quali sono le opzioni al vaglio del governo

Ma c’è una novità: Forza Italia ha presentato alla Camera una proposta di riforma pensioni che prevede l’uscita a 62 anni con 35 anni di contributi. Così si avrebbe la stessa età richiesta dalla Quota 100, ma con 3 anni di contributi in meno da maturare. La proposta arriva dall’ex governatrice del Lazio Renata Polverini e ricorda una vecchia idea, quella presentata dal duo Damiano/Gnecchi, anche per quel che riguarda le penalizzazioni. Difatti il rovescio della medaglia sarebbe una penalizzazione sull’assegno pari al 2% per ogni anno di anticipo. Leggi anche l’articolo —> Verso lo stop di Quota 100, ma Salvini si oppone: “Faremo le barricate per difenderla”

riforma pensioni 2022

Seguici sul nostro canale Telegram

incidente lavoro roma

Incidente sul lavoro a Roma, operaio cade dall’undicesimo piano e muore: chi era la vittima

trapanese incidente

Incidente nel Trapanese, un morto e un ferito grave: traffico bloccato