in

Rimini, nonnino di 101 anni sconfigge il coronavirus: «A casa mi aspettavano»

Anche gli anziani posso vincere il coronavirus. Un nonnino di 101 anni, positivo al Covid-19, è stato dimesso dall’ospedale Infermi di Rimini. Nato nel 1919, il centenario era ricoverato dalla scorsa settimana. Ha combattuto contro il virus come un leone, stringendo i denti, difendendo con le unghie la vita. A dare la notizia della guarigione l’Agi, che ha riportato le parole della vicesindaco Gloria Lisi. Inutile dire: la commovente vicenda è finita sui principali giornali: da “La Stampa” a “Il Corriere”, da “Today” a “TgCom24”.

Coronavirus rimini

Rimini, nonnino di 101 anni sconfigge il coronavirus: «A casa mi aspettavano»

«È nei tempi più cupi che certe storie assumono significati più ampi del semplice racconto dei fatti. Diventano simboli. Di commozione o di sprone ma comunque narrazioni in cui riconoscersi, che si depositano nella memoria collettiva», ha esordito Gloria Lisi. «Ha visto tutto, il signor P. Guerre, fame, dolore, progresso, crisi e resurrezioni. Questa mattina mi è stata data una piccola notizia: il signor P., riminese, positivo al Covid-19, è stato dimesso dall’ospedale Infermi di Rimini ed è tornato a casa, dalla sua famiglia. Visto l’incedere del virus, non potrebbe neanche dirsi ‘una storia come tante’ se non fosse per un particolare che rende davvero straordinaria la vita della persona tornata dai suoi cari».

Rimini Coronavirus

«Una speranza per il futuro di tutti noi nel corpo di una persona ultracentenaria»

Una storia che rischiara il buio di questi giorni difficili: «Una speranza per il futuro di tutti noi nel corpo di una persona ultracentenaria, quando le cronache tristi di queste settimane raccontano meccanicamente ogni giorno di un virus che si accanisce soprattutto sugli anziani. E ce l’ha fatta. Il signor P. ce l’ha fatta. La famiglia lo ha riportato a casa ieri sera. Ad insegnarci che neanche a 101 anni il futuro è scritto». Quest’anziano signore di 101 anni è riuscito a guarire dal Covid-19, a riabbracciare i suoi cari. «Mi avevate detto che dovevo tornare e io sono tornato», ha affermato l’anziano, mantenendo la parola data alla famiglia. Un ritorno alla vita, un primo passo verso la normalità. E noi ne siamo felici.

View this post on Instagram

«È nei tempi più cupi che certe storie assumono significati più ampi del semplice racconto dei fatti. Diventano simboli. Di commozione o di sprone ma comunque narrazioni in cui riconoscersi, che si depositano nella memoria collettiva. Ha visto tutto, il signor P. Guerre, fame, dolore, progresso, crisi e resurrezioni. Questa mattina mi è stata data una piccola notizia: il signor P., riminese, positivo al Covid-19, è stato dimesso dall’ospedale Infermi di Rimini ed è tornato a casa, dalla sua famiglia. Visto l’incedere del virus, non potrebbe neanche dirsi ‘una storia come tante’ se non fosse per un particolare che rende davvero straordinaria la vita della persona tornata dai suoi cari. Una speranza per il futuro di tutti noi nel corpo di una persona ultracentenaria, quando le cronache tristi di queste settimane raccontano meccanicamente ogni giorno di un virus che si accanisce soprattutto sugli anziani. E ce l’ha fatta. Il signor P. ce l’ha fatta. La famiglia lo ha riportato a casa ieri sera. Ad insegnarci che neanche a 101 anni il futuro è scritto». Con queste parole la vicesindaca di Rimini Gloria Lisi ha reso pubblica la storia di questo signore di 101 anni che è riuscito a guarire dal Covid-19. (📸/ Pixabay)

A post shared by Corriere della Sera (@corriere) on

leggi anche l’articolo —> Coronavirus, lʼetà media di positivi e deceduti per COVID-19

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

luca di nicola londra coronavirus

Coronavirus, Luca 19 anni morto per una crisi polmonare a Londra

caterina balivo instagram

Caterina Balivo ‘inedita’ su Instagram, corno in testa ed espressione birichina: «Che diavoletto!»