in

Rita Dalla Chiesa si racconta ai microfoni di Io e Te: «Avance indesiderate? Basta dire no»

Oggi, 11 giugno 2020, Rita Dalla Chiesa è stata ospite del programma di Pierluigi Diaco “Io e Te”. La trasmissione ha preso il posto di “Vieni da me” di Caterina Balivo, conclusa proprio per volere della conduttrice. Questo nuovo programma sembra soddisfare le aspettative e così l’ex moglie di Fabrizio Frizzi si è raccontata. Piccole curiosità sulla sua vita, sul passato con l’ex marito e anche qualche commento un po’ fuori luogo sul movimento Metoo.

Leggi anche >> Veronica Fedolfi Instagram uno schianto in bikini, fianchi sinuosi e tondo decolleté: «Sensazionale»

rita dalla chiesa io e te

Rita Dalla Chiesa a “Io e Te”

Gli argomenti trattati da Pierluigi Diaco con Rita Dalla Chiesa sono davvero tanti. Si è fatto un tuffo nel passato ricordando la gioventù della conduttrice, mostrando una foto che ha lasciato tutti senza fiato. La donna ha perso due figure maschili molto importanti nella sua vita: suo padre e l’ex marito Fabrizio Frizzi. Nonostante i due abbiamo deciso di glissare un po’ sull’argomento sono uscite fuori delle piccole confessioni. La bella Rita continua a considerare Fabrizio come “la sua persona”. Un legame stretto e un rapporto che è stato più importante di qualsiasi altra cosa. L’intervista ha preso una piega diversa quando si è cambiato argomento e si è finiti a parlare del Movimento Metoo.

rita dalla chiesa io e te

La risposta al movimento Metoo

La risposta di Rita Dalla Chiesa ha lasciato gran parte dei telespettatori senza parole. Parlando di avance indesiderate la conduttrice dà la sua soluzione: “Si risponde con un sorriso. L’ho sempre buttata sul ridere, li ho spiazzati. Basta dire no. Se io avessi subito una violenza, io l’avrei denunciata pubblicamente. Non c’è bisogno di denunciarla formalmente ala polizia. Basta tirare un ceffone”. Una risposta abbastanza riduttiva. Non finisce qui perché Diaco spinge ancora di più verso la provocazione e si entra nel campo dello scambio di favori sessuali per ottenere posizioni lavorative.

Dalla Chiesa mantenendo un gran garbo e cercando di non entrare in polemica con il movimento Metoo ha raccontato la sua esperienza. “Andiamo su un terreno abbastanza particolare. A me non mi è mai successo di sentirmi dire se tu non vieni con me tu non fai una trasmissione. Mai”. Entrambe le sue risposte fanno capire che siamo di fronte ad una donna molto fortunata che non si è mai trovata in situazioni spiacevoli, ma forse è proprio per questo che non riesce a capire cosa si possa provare. Il movimento Metoo si batte perché le donne abbiano pari diritti lavorativi e una singola esperienza positiva, quella di Dalla Chiesa, non fa la regola ma l’eccezione. . >> Anna Safroncik oggi decolleté balza da canotta, posa da chat erotica: «Hey, dove trovo uomini caldi?»

 

Piero Angela

Piero Angela, Coronavirus: «Un mio caro amico è morto, l’ho rivisto in un barattolo con una targhetta…»

Antonella Mosetti Instagram, balletto sensuale e scollatura profonda: «Che décolleté stupendo!»