in

Roberto Baggio, 34 anni fa l’esordio in Serie A del “Divin codino”

Il 21 settembre 1986 esordiva in Serie A Roberto Baggio. Sono passati ben 34 anni dalla sua partita d’esordio con la Fiorentina a soli 19 anni. Soprannominato Raffaello per l’eleganza dello stile di gioco e Divin Codino per la caratteristica acconciatura, Baggio è ritenuto uno dei migliori giocatori della storia del calcio mondiale. Il Divin Codino si è poi ritirato dal calcio giocato nel 2004, dopo aver vinto due scudetti (con Juventus e Milan), una Coppa UEFA e un Pallone d’oro nel 1993. Che dire? La sua è stata una carriera importante e ricca di successi come pochi altri numeri 10. Scopriamo ora insieme qualche curiosità in più su di lui.

Leggi anche –> 28 dicembre 1993, Roberto Baggio vince il Pallone d’Oro (VIDEO)

Roberto Baggio oggi

Roberto Baggio, 34 anni fa l’esordio in Serie A del “Divin codino”

Roberto Baggio è nato a Caldogno, in provincia di Vicenza, il 18 febbraio 1967 ed è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano. Ha 53 anni, è alto 174 cm e pesa circa 73 kg. È del segno zodiacale dell’Acquario. Baggio ha amato il calcio fin da quando era un bambino e faceva il tifo per il suo idolo Zico. Ha esordito in Serie A il 21 settembre 1986, grazie all’allenatore Eugenio Bersellini, nella sfida casalinga Firenze contro Sampdoria. Da quel momento in poi la sua carriera non si è più fermata, diventando uno dei più forti calciatori al mondo. Per quanto riguarda la sua vita privata è sposato dal 1989 con Andreina Fabbi. La coppia ha avuto tre figli: Valentina (1990), Mattia (1994) e Leonardo (2005).

Roberto Baggio

Una carriera ricca di successi

Da dopo l’esordio in Serie A  nel 1986, la carriera di Roberto Baggio è stato un susseguirsi di successi. Baggio ha giocato dal 1986 al 1990 nella Fiorentina. Poi dal 1990 al 1995 è stato uno dei protagonisti della Juventus. Una volta conclusa la sua avventura in bianconero, è passato per due anni (1995-1997) al Milan. Dopo due piccole parentisi al Bologna e all’Inter, ha concluso la sua carriera nel 2004 presso il Brescia. Con le squadre di club ha conquistato due scudetti (1994-1995 e 1995-1996), una Coppa Italia (1994-1995) e una Coppa UEFA (1992-1993). In Nazionale, invece,  ha preso parte a tre Mondiali (Italia 1990, Stati Uniti 1994 e Francia 1998), sfiorando la vittoria nell’edizione 1994: dopo avere trascinato l’Italia in finale con cinque gol decisivi. A livello individuale ha conseguito numerosi riconoscimenti, tra cui il FIFA World Player, il Pallone d’oro nel 1993 e l’edizione inaugurale del Golden Foot nel 2003. >> Altre Notizie del giorno

Regionali, exit poll Puglia: è testa a testa tra Emiliano e Fitto

Regionali, exit poll Toscana: Giani davanti alla Ceccardi