in

In cosa è laureato Roberto Speranza? Titolo di studio, curriculum completo e carriera

Quante volte avrete sentito dire in questi mesi, nei talk o anche sui social, Roberto Speranza sta al Ministero della Salute, ma non è neppure un medico. O qualcosa come è un “rigorista”, “manco fosse un virologo”. Una polemica alquanto soporifera, dal momento che i precedenti non erano tutti laureati in Medicina. Si può citare Rosy Bindi, ministro della sanità dal 1996 al 2000, laureata in Scienze Politiche. O Maria Pia Garavaglia, nominata per quello stesso incarico da Ciampi, mentore dell’attuale premier Draghi, che era dottoressa in Lettere e Scienze Politiche. Ma che titolo di studio ha Roberto Speranza? Ricostruiamo il suo curriculum vitae, svelando qualche curiosità.

leggi anche l’articolo —> Matteo Salvini è laureato? Il percorso di studi e la carriera nella Lega

Roberto speranza titolo di studio

Roberto Speranza titolo di studio: in cosa è laureato?

Roberto Speranza è il ministro della Salute nel Governo presieduto dal professor Mario Draghi. Con il premier e gli altri colleghi, ha giurato nelle mani del Presidente della Repubblica, pronunciando la formula di rito il 13 febbraio scorso. Si tratta del secondo mandato come ministro della Salute. Lo aveva già svolto nel secondo esecutivo presieduto dal professor Giuseppe Conte, oggi leader del M5s. In un periodo non proprio facile, quello dell’esplosione dell’emergenza Covid. Qual è stato il percorso accademico di Roberto Speranza? Che studi ha fatto? Il ministro della Salute è nato a Potenza il 4 gennaio 1979. Proviene da una famiglia socialista, figlio di Michele Speranza, impiegato nella pubblica amministrazione. Da giovane ha studiato al liceo scientifico Galileo Galilei del capoluogo lucano, poi la scelta di trasferirsi a Roma. Una volta giunto nella capitale, si è iscritto alla Luiss Guido Carli, dove ha conseguito la laurea in Scienze Politiche. Successivamente ha portato a termine un Dottorato in Storia dell’Europa Mediterranea.

speranza titolo di studio

Curriculum vitae completo e carriera in politica

Già a Potenza, aveva iniziato ad impegnarsi in politica, che per lui è «lo strumento più bello per costruire una realtà migliore». La sua prima esperienza nella Sinistra giovanile. Nel 2004 Roberto Speranza è diventato consigliere comunale, poi assessore all’urbanistica. Alle elezioni del 2013 è stato eletto deputato nel Partito democratico (Pd). Nel febbraio 2017 ha lasciato i Dem, perché in disaccordo con la linea di partito imposta da Matteo Renzi, allora segretario, e ha fondato Articolo Uno – Mdp. È stato rieletto alla Camera dei deputati nelle elezioni del 4 marzo 2018 nelle liste di Liberi e Uguali. Infine il già citato doppio mandato al ministero della Salute. La conferma di Speranza ha portato con sé tutta una serie di polemiche (in primis da parte del leader della Lega Matteo Salvini). Critiche alle quali il premier Draghi ha replicato in una delle prime conferenze stampa che lo vedeva al fianco di Speranza: «Mi secca dirlo davanti a lui, ma ho una stima profonda». L’ex numero uno della Bce smentì così le voci di chi vedeva il potentino ad un passo dalle dimissioni. Leggi anche l’articolo —> Luigi Di Maio è laureato o no? Titolo di studio, curriculum vitae e carriera nel M5s

 

migranti salvini

Migranti, Salvini: “Ho chiesto un incontro a tre con Draghi e Lamorgese”

Lega vota contro Green pass

Green pass, il ministro Bonetti (Italia Viva): “Voto Lega contro governo atto grave”