in

Sabrina Paravicini cancro, un anno fa la terribile diagnosi: «Sono ancora qui»

Sabrina Paravicini è tornata a parlare su Instagram della sua malattia e della dura lotta contro il cancro. Un anno fa la terribile diagnosi, in seguito i vari controlli necessari in questi casi, gli interventi chirurgici, la chemioterapia prima, la radio poi. 12 mesi faticosi per l’attrice nota al grande pubblico per aver interpretato la solare infermiera Jessica in Un medico in famiglia. Sui social la 49enne ha voluto tranquillizzare i fan circa le sue attuali condizioni. Nei giorni scorsi Sabrina Paravicini ha mostrato Carla’, la parrucca che ha indossato durante le fasi più acute della malattia.

Sabrina Paravicini

Sabrina Paravicini cancro, un anno fa la terribile diagnosi: «Sono ancora qui»

«Il 5 febbraio 2019 ho avuto la diagnosi: carcinoma duttale infiltrante. Ovvero tumore maligno. In un anno ho fatto 3 risonanze magnetiche, 2 TAC, una scintigrafia ossea. Decine di visite oncologiche, trenta prelievi del sangue, 16 sedute di chemioterapia, 8 iniezioni nella gamba, l’asportazione del seno sinistro, l’asportazione del capezzolo sinistro, l’asportazione di 12 linfonodi ascellari, 25 sedute di radioterapia. Decine di giorni a letto!» – si legge nell’ultimo post su Instagram di Sabrina Paravicini«Ho perso tutti i capelli e tutti i peli del corpo. Ho perso le ciglia e le sopracciglia. Ho perso 10 chili. I capelli sono ricresciuti. Ho ripreso peso. Gli ematomi dei buchi nelle braccia si sono riassorbiti. Sono ancora qui. Sono ancora in piedi. Non voglio essere stanca. Non dobbiamo stancarci mai. Sono ancora qui!». A far da corredo al messaggio toccante un selfie dell’attrice, di cui colpiscono gli occhi lucidi, bagnati da quelle che sembrano lacrime di gioia.

View this post on Instagram

UN ANNO FA LA DIAGNOSI Il 5 febbraio 2019 ho avuto la diagnosi : carcinoma duttale infiltrante. Ovvero tumore maligno. In un anno ho fatto 3 risonanze magnetiche, 2 TAC, una scintigrafia ossea. Decine di visite oncologiche, trenta prelievi del sangue, 16 sedute di chemioterapia, 8 iniezioni nella gamba, l’asportazione del seno sinistro, l’asportazione del capezzolo sinistro, l’asportazione di 12 linfonodi ascellari, 25 sedute di radioterapia. Decine di giorni a letto. Ho perso tutti i capelli e tutti i peli del corpo. Ho perso le ciglia e le sopracciglia. Ho perso 10 chili. I capelli sono ricresciuti. Ho ripreso peso. Gli ematomi dei buchi nelle braccia si sono riassorbiti. Sono ancora qui. Sono ancora in piedi. Non voglio essere stanca. Non dobbiamo stancarci mai. Sono ancora qui. #finoaquituttobene ??

A post shared by Mother Actress Director ?? (@sabrina_paravicini_official) on

«La mia parrucca l’avevo chiamata Carla’. Le ho voluto bene…»

Qualche giorno fa, come già dichiarato in apertura, Sabrina Paravicini ha mostrato invece la parrucca che l’ha ‘aiutata’ a coprire i segni della malattia: «La mia parrucca l’avevo chiamata Carla’. Le ho voluto bene anche se l’ho messa pochissimo, mi ha dato sicurezza i primi giorni anche solo per andare a fare la spesa. Quando andavo in tv a promuovere film e libro al trucco abbassavo lo sguardo e dicevo “ho una parrucca” e la risposta è sempre stata: “e che problema c’è ora te la sistemiamo per bene”. E con un sorriso sistemavano Carla’ e io mi sentivo parte di qualcosa di bello, di gentile. Adesso è su una mensola da mesi, ha preso un po’ di polvere. Le faccio una carezza ogni tanto. Chissà magari un giorno farò un monologo in teatro che inizierò con indosso la parrucca, me la toglierò e la presenterò al pubblico: Carla’, la mia compagna di viaggio!».

View this post on Instagram

La mia parrucca l’avevo chiamata Carla’. Le ho voluto bene anche se l’ho messa pochissimo ♥️ mi ha dato sicurezza i primi giorni anche solo per andare a fare la spesa. Quando andavo in tv a promuovere film e libro al trucco abbassavo lo sguardo e dicevo “ho una parrucca” e la risposta è sempre stata: “e che problema c’è ora te la sistemiamo per bene”. E con un sorriso sistemavano Carla’ e io mi sentivo parte di qualcosa di bello, di gentile. Adesso è su una mensola da mesi, ha preso un po’ di polvere. Le faccio una carezza ogni tanto. Chissà magari un giorno farò un monologo in teatro che inizierò con indosso la parrucca, me la toglierò e la presenterò al pubblico: Carla’, la mia compagna di viaggio. #finoaquituttobene

A post shared by Mother Actress Director ?? (@sabrina_paravicini_official) on

leggi anche l’articolo —> Sabrina Paravicini malattia, il messaggio su Instagram: «Ora sto meglio»

 

Antonella Mosetti Instagram

Antonella Mosetti Instagram, il décolleté esplode dal costume: «Che bontà!»

sara Croce Instagram

Sara Croce Instagram, sensuale avvolta in un asciugamano bianco: «Disarmante!»