in

Salvini e Fedez all’opposto sul Ddl Zan: il leader della Lega propone al rapper un incontro faccia a faccia

Botta e risposta Salvini Fedez. Il musicista da sempre si interessa alle battaglie sociali. Da tanto tempo lui e tanti altri artisti hanno criticato la scelta del Governo di rimandare la calendarizzazione del Ddl Zan. Riprendendo un post di Salvini sul coprifuoco ha voluto criticare il genere di battaglie sul quale insiste la Lega. Proprio gli esponenti del Carroccio avevano ostacolato il Ddl Zan e lo avevano considerato non prioritario. Matteo Salvini ha colto la palla al balzo e ha invitato il rapper ad incontrarsi.

Salvini fedez scontro

Salvini Fedez scontro

A dare inizio al dibattito tra il leader del Carroccio e il rapper Fedez, un post di Salvini sulla battaglia del coprifuoco. “La libertà vince! Grazie alla battaglia della Lega e grazie anche alle vostre preziose FIRME (che continuiamo a raccogliere, in questo momento siamo a 99.074, fantastico), il governo si impegna a rivedere già a MAGGIO limiti, chiusure e divieti, a partire dal coprifuoco”.

E Fedez non si è lasciato scappare l’occasione per criticare il Leader della Lega. Il rapper lo accusa di essersi battuto per il coprifuoco e di non aver dato peso alla volontà di molti cittadini di promuovere la calendarizzazione del Ddl Zan. “La cosa interessante è questa: quando loro raccolgono 99mila firme è una grande vittoria, quando dall’altra parte ci sono quasi MEZZO MILIONE di firme pro DDL ZAN se ne fregano altamente. Tragicomico”.

ARTICOLO | Cuneo, furto in gioielleria si trasforma in un bagno di sangue: il titolare spara e uccide i due rapinatori

ARTICOLO | Maurizio Avola e l’attentato a Paolo Borsellino: chi è il pentito raccontato da Michele Santoro

fedez lamborghini

Salvini Fedez scontro: la risposta del leader del Carroccio

La risposta di Matteo Salvini non si fa attendere. Il capo della Lega ha iniziato il discorso elogiando le qualità artistiche di Fedez e il suo contributo per la costruzione di un ospedale Covid. Matteo Salvini ha proposto a Fedez di incontrarsi faccia a faccia. “Caro Fedez, non solo ti ammiro come artista, ma ti ringrazio come cittadino, per i generosi contributi che hai dato per la costruzione dell’Ospedale anti-Covid in Fiera a Milano e per aiutare i lavoratori dello spettacolo in difficoltà. Non è tempo di polemiche ma di ricostruzione, per cui sarei ben contento di incontrarti per parlare di diritti, lavoro e libertà”.

Poi, però, Salvini ha ricordato al rapper cosa potrebbe accadere con l’approvazione del ddl Zan. “Chi discrimina, insulta o aggredisce in base al colore della pelle, all’aspetto fisico o alle scelte in amore è un cretino e va punito. Senza togliere a nessuno la libertà di pensare che un bimbo abbia diritto ad avere una mamma e un papà e che l’utero in affitto sia una barbarie sulla pelle delle donne”. Salvini ha concluso la sua risposta cercando di coinvolgere Fedez nella battaglia contro il coprifuoco. “Ti saluto in attesa di conoscerti”.

Gadget personalizzati: quali vantaggi offrono per la promozione del marchio

giorgia meloni

Fratelli d’Italia è il nuovo nemico del centrodestra?