in

Saman Abbas, arrestato lo zio Danish Hasnain a Parigi: l’accusa è di omicidio

Saman Abbas, lo zio è stato arrestato a Parigi: l’uomo è accusato di aver ucciso la ragazza e di aver fatto sparire il corpo. Danish Hasnain è stato fermato questa mattina, mercoledì 22 settembre 2021, alla periferia della capitale francese. Secondo quanto riferisce “La Repubblica” il pachistano, bloccato dalla Polizia d’oltralpe, è stato rintracciato in collaborazione con i Carabinieri del nucleo investigativo di Reggio Emilia.

leggi anche l’articolo —> Caso Saman Abbas, parla il fratello in tribunale: “È stato lo zio a ucciderla”

saman abbas

Saman Abbas, arrestato lo zio Danish Hasnain a Parigi: l’accusa è di omicidio

Danish Hasnain, lo zio di Saman Abbas, è stato fermato a Parigi. È lui uno dei cinque parenti della 18enne indagati per l’omicidio e giudicato dagli inquirenti l’esecutore materiale del delitto della ragazza, che si era ribellata al ritorno forzato in patria per un matrimonio combinato. Il cugino Ikram Ijaz era già stato arrestato. Al momento dei controlli da parte della Polizia francese Danish Hasnain non aveva documenti con sé. Sarebbe stato riconosciuto da un neo sul volto. Per arrestare lo zio di Saman Abbas gli agenti parigini, in accordo con i carabinieri di Reggio Emilia, ha fatto irruzione in un appartamento della periferia della città. Decisivo, come scrive “La Repubblica”, per rintracciare l’uomo il monitoraggio dei suoi profili social. Altrettanto importante per lo sviluppo delle indagini in questi mesi la testimonianza del fratello minore della ragazza che, sentito dai magistrati, ha svelato alcuni retroscena. Pare che il 30 aprile pomeriggio ci sarebbe stata addirittura una sorta di riunione familiare per mettere a punto i dettagli del delitto di Saman Abbas. “Io faccio piccoli pezzi e se volete la porto anch’io a Guastalla, e la buttiamo là, perché così non va bene”, avrebbe detto uno dei parenti.

saman abbas

Il corpo della ragazza non è mai stato ritrovato

Di cosa è accusato Danish Hasnain? Per gli inquirenti è lui l’esecutore dell’omicidio di Saman Abbas, che sarebbe stata assassinata la notte tra il 30 aprile e il primo maggio scorsi per aver rifiutato un matrimonio combinato dalla sua famiglia con un parente molto più grande di lei in Pakistan. La tragedia si sarebbe consumata con l’autorizzazione dei genitori della vittima Shabbar Abbas e Nazia Shaheen e la complicità dei cugini della giovane. Il corpo di Saman non è mai stato ritrovato, nonostante i vari mesi di ricerche a Novellara, dove lei viveva con la famiglia. A nulla hanno portato i numerosi sopralluoghi nelle campagne circostanti. Leggi anche l’articolo —> Saman Abbas, lettera anonima rivela dove si trova il corpo della giovane ragazza

saman abbas

Seguici sul nostro canale Telegram

Omicidio Samuele a Napoli

Napoli, bimbo morto dopo la caduta dal balcone: novità sul video circolato in rete

Sara Pedri scomparsa nuovi documenti, scriveva al fidanzato: «Mi trattano come se fossi una lavapavimenti»