in

Risse, schiamazzi e atti vandalici: San Marino reintroduce il coprifuco per i non residenti

22 maggio 2021 – Coprifuoco a San Marino. Il governo di San Marino si è visto costretto a reintrodurre il divieto di circolazione sul territorio del Titano per i non residenti. Nella scorsa settimana infatti le forze dell’ordine sono dovute intervenire spesso per atti di vandalismo. Il nuovo regolamento resterà in vigore fino al 14 giugno.

San Marino Sputnik

San Marino reintroduce il coprifuco

Coprifuoco da mezzanotte alle 5 per i non residenti, divieto di trasporto e vendita di bottiglie di vetro e lattine dopo le 22. Fa un passo indietro il Titano, che sul proprio territorio nazionale poco tempo fa aveva cancellato ogni tipo di limitazione, escluse quelle di obbligo dell’uso della mascherina e del distanziamento sociale. Condizioni che hanno immediatamente attirato tantissimo giovani. Si è infatti diffusa la pratica, per molti ragazzi italiani, di passare la notte a San Marino aspettando la fine del coprifuoco, alle 5 del mattino, per poi rientrare a casa. Lo scorso weekend, i militari sono intervenuti soprattutto per sedare delle risse. A Borgo sono stati danneggiati i bagni pubblici.

Ubriachezza molesta, risse e atti vandalici. Il governo di San Marino corre ai ripari e impone il divieto di circolazione da mezzanotte alle 5 per chi non ha un permesso di soggiorno. Restano invariate le disposizioni che riguardano gli spostamenti da e verso San Marino per le aree in cui ancora sono in vigore misure restrittive di contenimento di un elevato rischio epidemiologico. Zone rosse e arancioni, verso le quali e dalle quali gli spostamenti sono consentiti solo per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute ovvero situazioni di necessità da comunicare tramite autocertificazione.

Il decreto

“L’ingresso e la permanenza sul territorio da parte di soggetti non residenti – spiega il governo – privi di permesso di soggiorno, non è consentita da mezzanotte alle 5, fino al 14 di giugno”. Disposizioni che non valgono per comprovati motivi di salute o esigenze lavorative, per chi soggiorni in strutture ricettive sammarinesi. Ma anche per l’accesso e la permanenza nella struttura della Giochi del Titano e per la partecipazione a eventi organizzati autorizzati dal Congresso di Stato.

ARTICOLO | Covid in Italia: oggi 5.218 nuovi casi, picco di decessi (218) dovuto al riconteggio in Campania

san marino coprifuoco

Divieto di trasporto e vendita di alcolici da asporto

Dalle 22 alle 5, sempre fino al 14 giugno, “sono vietate – recita il decreto – l’introduzione e il trasporto di bottiglie di vetro, lattine nonché alcoolici e superalcoolici su tutto il territorio della Repubblica, se non per motivi di lavoro”. In caso di violazione, le forze dell’ordine del Titano possono procedere alla confisca delle bevande, e applicare una sanzione di 1.000 euro“. Dalle 22 alle 5 è anche vietata la vendita di bevande di qualsiasi genere per l’asporto in bottiglie di vetro o in lattina.

Inoltre, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, “nonché nei giorni festivi e prefestivi per i locali adibiti alla somministrazione di alimenti e bevande che rimangono aperti al pubblico oltre l’una di notte scatta l’obbligo di dotarsi di un responsabile della sicurezza facente capo ad agenzie di vigilanza autorizzate che presti servizio dalle 23 fino alla chiusura dell’attività”. >> Tutte le news di UrbanPost

Mahmood verissimo

Mahmood fidanzato? La confessione choc a “Verissimo”: «È un momento terribile»

vera gemma

Vera Gemma prima e dopo, ecco com’è cambiata: la verità sulla chirurgia plastica