in

Stretta sulle seconde case in Sardegna: l’ordinanza di Solinas frena gli sbarchi

L’ordinanza di Solinas si abbatte sull’isola franca: unica zona bianca in un tappeto rosso a macchie arancioni, la Sardegna poteva essere una valvola di sfogo per molti nel periodo pasquale. Ma a partire da oggi, 18 marzo 2021, e fino al prossimo 6 aprile la stretta del presidente della Regione, Christian Solinas, rende tutto più complicato.

Sardegna ordinanza seconde case

Sardegna, l’ordinanza di Solinas sulle seconde case: stretta sugli arrivi nell’isola

Arrivata nella tarda serata di ieri, l’ordinanza prevede che l’ingresso in Sardegna per quanti vogliano recarsi nelle seconde case sia consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e/o di indifferibilità documentata o per motivi di salute. Ciò vale per tutte le persone non residenti nell’isola che devono comunque attenersi alle prescrizioni dell’ordinanza regionale. Il provvedimento prevede, tra l’altro, che sia stato effettuato – o si effettui allo sbarco – un tampone o, in alternativa, si possieda la certificazione di avvenuta vaccinazione anti Covid.

I vettori e gli armatori, secondo l’ordinanza, prima dell’imbarco dei passeggeri acquisiscono e verificano, oltre alla ricevuta dell’avvenuta registrazione dei passeggeri sull’applicazione “Sardegna Sicura”, la documentazione attestante il possesso dei requisiti previsti dal Dpcm dello scorso 2 marzo per gli spostamenti dalle Regioni di provenienza. Sarà vietato l’imbarco nel caso in cui la documentazione non sia completa o i passeggeri non siano in possesso dei requisiti.

ARTICOLO | Sardegna prima regione in bianco, cadono le restrizioni: i nuovi colori dell’Italia

ARTICOLO | Solinas: “Certificato di negatività o di vaccinazione per le vacanze in Sardegna”

Sardegna ordinanza seconde case

Controlli capillari

Il personale sanitario dell’Ats (Agenzie di tutela della Salute) sarà supportato dal Corpo forestale e di vigilanza ambientale nelle attività di monitoraggio e controllo delle certificazioni di avvenuta vaccinazione o di sottoposizione al tampone molecolare o antigenico, dichiarate preventivamente dai passeggeri sulla piattaforma “Sardegna Sicura”. I sindaci, inoltre, in qualità di Autorità di protezione civile e sanitaria, dovranno vigilare sul rispetto delle disposizioni dell’ordinanza, disponendo monitoraggio e controllo sul rispetto della quarantena, da effettuarsi attraverso la Polizia locale e le Compagnie barracellari. Dovranno altresì, trasmettere i dati raccolti alla Sala Operativa Regionale della Direzione Generale della Protezione Civile. >> Tutte le news

cartelle esattoriali

Condono delle cartelle esattoriali fino a 5mila euro: arriva l’ok del Governo

Italia's got talent

Italia’s got talent 2021 chi sono i finalisti di questa edizione