in

Solinas: “Certificato di negatività o di vaccinazione per le vacanze in Sardegna”

Servirà un certificato che attesti la negatività o l’avvenuta vaccinazione per i turisti che vorranno andare in vacanza in Sardegna. Lo comunica il presidente della Sardegna Christian Solinas, assicurando che la Regione non aspetterà l’inizio della stagione estiva ma agirà con anticipo. “La Sardegna è a un passo dalla zona bianca”, ha affermato Solinas.

>> “La variante inglese è più letale”: lo studio internazionale ora sul tavolo del Cts 

sardegna covid

Covid, la Sardegna impone ai turisti il certificato

Non si mette piede sull’isola se non si accerta di essere negativi o di aver ricevuto la vaccinazione anti-Covid. Christian Solinas spera che la sua Sardegna diventi presto zona bianca, e i buoni risultati ottenuti nella regione non possono essere messi a rischio dai turisti che ogni estate riempiono le spiagge sarde. “Dobbiamo difenderci in ogni modo da queste varianti del virus che preoccupano e dall’eventualità che entrino in casa nostra. E’ necessario un modello di tutela della salute dei sardi e delle attività economiche, costruito proprio sulle certificazioni sanitarie. Modello che introdurremo nel giro di breve tempo”, ha detto Solinas all’Unione Sarda.

Il passaporto sanitario

La Regione non si farà trovare impreparata, assicura il governatore: “Chi entra in Sardegna dovrà presentare un certificato di negatività o di avvenuta vaccinazione, il sistema dei controlli partirà ben prima dell’inizio della stagione estiva”, ha fatto sapere Solinas in una dichiarazione raccolta dall’Unione Sarda. Il provvedimento, sul quale la Regione sarebbe già al lavoro, potrebbe rinnovare gli attriti con il Governo, dopo quello dell’inizio della scorsa estate legato all’obbligatorietà dei test agli arrivi in porti e aeroporti.

L’idea del passaporto sanitario non è di certo nuova. Anche Federalberghi sta prendendo in considerazione l’obbligo di presentare certificazioni sanitarie per le vacanze, come sottolinea il presidente sardo Paolo Manca. Sia chiaro però che il certificato di negatività può ridurre il rischio di circolazione del Covid-19, ma non azzerarlo.

sardegna tampone solinas

Covid Sardegna

Nella Regione si sta svolgendo la campagna di screening anti-Covid “Sardi e sicuri”, concluso prima nell’Ogliastra e in seguito della provincia di Nuoro. La campagna è coordinata dal microbiologo Andrea Crisanti e, riporta Solinas, i dati raccolti danno conforto. “La nostra campagna di screening procede con forza e la grande risposta dei cittadini è il segnale di un’Isola che vuole al più presto tornare a essere ‘Covid-free’. I numeri ci danno ragione, gli sforzi e i sacrifici fatti finora hanno portato la Sardegna a un passo dalla zona bianca”, ha commentato Chistian Solinas. >> Tutte le news 

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid, i virologi chiedono di usare anche Sputnik V: cosa sappiamo sul vaccino russo

Lo sport rende più intelligenti: l’analisi di Rews.it