in

Saul Nanni: età, peso, altezza, carriera e vita privata del giovane attore

Tra i protagonisti della fiction “Made in Italy”, già disponibile da tempo su Amazon Prime, in onda su Canale 5, anche il giovane Saul Nanni. L’attore, 1 metro e 80 di altezza, è nato a Bologna il 4 febbraio 1990. Noto per serie di successo come “Questo nostro amore 70” e “Non dirlo al mio capo” ha scoperto la passione per la recitazione grazie al padre: «Abbiamo sempre avuto la sala col video-proiettore, ci chiudevamo dentro, io, papà e nessun altro, fin da quando avevo otto anni, e guardavamo film non adatti alla mia età, da Tarantino a Kubrick. Il mio babbo è sempre stato molto rimproverato per questo…», ha raccontato il giovane in un’intervista concessa a “Vanity Fair”.

leggi anche l’articolo —> Chi è Margherita Buy, vita privata e carriera: tutte le curiosità sulla famosa attrice

saul Nanni

Saul Nanni: età, peso, altezza e carriera del giovane attore

Saul Nanni è cresciuto a Bologna, più precisamente a San Lazzaro di Savena, assieme ai suoi genitori, al fratello Gioele e alla sorella Aurora, rispettivamente di tre e sette anni più giovani di lui. Il suo nome è ispirato a Paolo di Tarso, nato con quello di Saulo e canonizzato come San Paolo apostolo. La madre e il padre sono entrambi medici, rispettivamente endocrinologa e cardiologo. Dopo aver recitato come comparsa nelle serie televisive “La Certosa di Parma” e “Questo nostro amore 70”, nel 2014 il giovane ha preso parte al film “Un boss in salotto” al fianco di Rocco Papaleo, Paola Cortellesi e Luca Argentero. Il successo con la sitcom per ragazzi “Alex & Co.”, serie tv in onda su Disney Channel. «La serie Disney ha cambiato tutto. L’estate dopo, in Puglia con i miei, tutta la famiglia, zii compresi, mi accorsi di cosa stava succedendo. Bastava guardare le facce dei miei parenti, quell’esperienza ha davvero caratterizzato la vacanza, ha mandato tutti fuori di testa, “Saul è diventato famoso”», ha spiegato lui.

Tra i lavori piu recenti di Saul Nanni, sul piccolo schermo, il già citato “Non dirlo al mio capo”, “Il fulgore di Dony”, per la regia di Pupi Avati, e “I ragazzi dello Zecchino d’Oro”. Nel dicembre del 2016 ha occupato la copertina de “L’Uomo Vogue”. Nel 2019 il film per il cinema “Mio fratello rincorre i dinosauri”. A proposito dell’esperienza con Pupi Avati ad “Icon Magazine” l’attore ha detto: «Era un ruolo lontanissimo dalle mie corde, eppure per merito suo ho compreso il lato più profondo e drammatico di questo mestiere, in cui mi ci ritrovo maggiormente. Mi si è aperta una strada fatta di vene attoriali a me sconosciute e a portarmi dentro è stato un maestro assoluto, di vita e recitazione, uno capace di studiarti attraverso lo sguardo». Recentemente, la partecipazione alla pellicola alla produzione di Netflix Italia “Sotto il sole di Riccione”, per la sceneggiatura di Enrico Vanzina, ispirato al film cult “Sapore di mare”.

Saul Nanni

Vita privata e curiosità

Della vita privata di Saul Nanni si sa poco e niente: l’attore dovrebbe essere single. In passato, però, alcuni rumors lo volevano insieme a Beatrice Vendramin, collega in “Alex & Co”. Voci, che tuttavia non sono mai state confermate. Curiosità? Il suo interesse iniziale era il calcio: «A dodici anni – queste le parole di Nanni nell’intervista rilasciata a “Vanity Fair” ad agosto – giocavo a calcio e mi interessava quello. Mi sono presentato al primo provino, una pubblicità dei Ringo, solo per fare una foto con Kaká. Chiaramente lui non c’era». Insomma sembra essere nato tutto per caso. Leggi anche l’articolo —> Greta Ferro, dalle passerelle al piccolo schermo: chi è la modella e attrice abruzzese

Covid bollettino oggi 13 gennaio 2021

Covid, il bollettino di oggi: 15.574 nuovi casi e 507 morti, cala rapporto positivi tamponi

E’ morto Adriano Urso: il pianista Jazz ha avuto un infarto mentre lavorava come rider