in

Israele, continuano gli scontri a Gerusalemme: giornalista italiano colpito da proiettili di gomma

Continuano gli scontri a Gerusalemme tra israeliani e palestinesi. Secondo quanto riporta la tv israeliana sembrerebbe che da domani, giovedì 20 maggio 2021, ci sarà una tregua nel conflitto Israele-Palestina. Secondo altre fonti invece, i combattimenti non cesseranno. Hamas accetterà uno stop solo se “simultaneo e mutuale”. Intanto è caos a Gerusalemme. La città è al centro delle manifestazioni palestinesi e un giornalista italiano ha assistito ad un assalto durante una diretta.

Scontri a Gerusalemme

Scontri a Gerusalemme: giornalista italiano colpito da proiettili di gomma

Un giornalista italiano, Elia Milani, si trovava a Gerusalemme per fare un servizio sulla situazione attuale della città. Il reporter stava descrivendo la tensione che c’è in questi giorni nella zona est della grande città israeliana. Si trovava nel quartiere di Sheikh Jarrah, patria dei palestinesi e zona di forti proteste negli ultimi giorni. Elia Milani stava raccontando di una manifestazione quando ad un certo punto è saltato il collegamento. “In fondo là vedete le ambulanze… non sappiamo ancora… ecco guardate…”, poi buio.

In studio la giornalista di Mediaset si è spaventata per lo scollegarsi improvviso della diretta e ha subito provato a ripristinare il collegamento. Dopo qualche secondo Elia Milani ha riconnesso l’audio e ha parlato di cosa stava vivendo in quel momento. A Gerusalemme est, la situazione è fuori controllo. La polizia israeliana provava a bloccare i manifestanti palestinesi quando al giornalista è arrivato un proiettile di gomma.

ARTICOLO | Israele, una notte senza tregua per Hamas: nuovi attacchi aerei su Gaza

ARTICOLO | Ancora pioggia di razzi tra Israele e Gaza: nella notte colpita anche Tel Aviv

Scontri a Gerusalemme: cosa succede

Da qualche giorno ormai israeliani e palestinesi hanno ripreso un conflitto, iniziato decenni fa e mai concluso. Hamas e le forze palestinesi hanno lanciato dei razzi nel territorio israeliano. Israele a sua volta ha colpito la città di Gaza e tutta la zona di confine. Uno dei principali motivi del conflitto è la presenza di un gran numero di palestinesi a Gerusalemme, nella zona est della città.

Un attacco da parte dei palestinesi ha generato un’esplosione di violenza. Una guerra mai finita. Una tregua quella tra Israele e Palestina durata 7 anni, messa in pausa ma mai risolta. Attualmente il quartiere di Sheikh Jarrah è al centro di numerosi episodi di violenza e sembra che i manifestanti non abbiano intenzione di cessare il fuoco.>>Tutte le notizie

Web Agency, cos’è e cosa fa?

vaccino covid figliuolo

Covid, Figliuolo: «Prenotare le vacanze in base all’appuntamento vaccinale»