in

Scuole chiuse, proteste in Campania: la foto simbolo del bambino al banco fuori dal cancello

Un’immagine che vale più di mille parole. La protesta civile di un bambino al banco davanti ad una scuola elementare in Campania, dove il governatore Vincenzo De Luca, ha disposto la chiusura degli istituti e licei, a seguito della brusca impennata di contagi da Covid. Nell’ordinanza arrivata nel corso della serata di ieri, giovedì 15 ottobre 2020, si legge della sospensione dal 16 al 30 ottobre delle attività didattiche in presenza per le scuole primarie e secondarie, ma anche per le Università, fatta eccezione per gli studenti del primo anno. Una scelta che sembra non tenere troppo conto degli «occhi spenti» dei più piccoli, strappati ancora una volta alla loro quotidianità; dei docenti che hanno cercato in queste settimane di inventarsi un nuovo modo per insegnare; dei presidi e operatori scolastici che si sono impegnati per mettere in sicurezza gli edifici. A pubblicare lo scatto simbolo della protesta del bimbo il sito ‘Positano News’: «Un’immagine forte che fa commuovere inviataci da un nostro lettore».

leggi anche l’articolo —> De Luca chiude le scuole in Campania, Azzolina: “Inopportuno accanimento”

bambino banco

Scuole chiuse Campania: la foto del bambino seduto al banco fuori dal cancello diventa virale

È la protesta simbolica di un bambino per la chiusura delle scuole in Campania. All’esterno dell’istituto elementare Matteo Mari, nella zona orientale di Salerno, un alunno e un gruppo di genitori hanno dato vita ad una manifestazione silenziosa nei confronti dell’ordinanza regionale. Lo scatto pubblicato da ‘Positano News’ è una risposta che non ha bisogno di alcun commento. La foto mostra un ragazzino di spalle con addosso il grembiule seduto ad un banchetto nel piazzale antistante l’ingresso della sua scuola. A destabilizzare i cancelli chiusi dell’istituto, secondo quanto voluto da De Luca, per contenere il contagio da Coronavirus. L’immagine di forte impatto ha cominciato a girare sui social ed è diventata nel giro di pochi minuti virale. 

bambino al banco De Luca

La critica del premier Conte al governatore De Luca: «Non è il miglior segnale»

Nella notte, da Bruxelles, è arrivata la critica al governatore De Luca del premier Giuseppe Conte:  «Chiudere così in blocco la scuola secondo me non è la migliore soluzione». Il presidente del Consiglio ha specificato: «È una soluzione che sembra a portata di mano, molto facile, ma non è il segnale migliore dal punto di vista dei ragazzi. Ora bisogna collaborare con le autorità territoriali, la nostra forza per affrontare questa prova della seconda ondata è collaborare, collaborare. È vero che le singole regioni possono adottare misure più restrittive. Dico semplicemente, con una prima valutazione, che chiudere subito in blocco tutte le scuole non è il miglior segnale». Leggi anche l’articolo —> Coronavirus Campania, De Luca chiude scuole: mai tanti contagi dall’inizio della pandemia

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Federica Panicucci e “Il coraggio di essere felici”: emozionata per l’uscita del suo libro

valentina vignali

Valentina Vignali Instagram, pazzesca in minigonna: ritratto irresistibile