in

Vaccino, seconda dose con un siero diverso, Garattini: “Non è un problema”

Ieri il ministro della Salute Roberto Speranza ha imposto un limite sull’utilizzo del vaccino anglo-svedese. “Abbiamo un messaggio molto chiaro, evitare l’utilizzo di AstraZeneca sotto i 60 anni sia per la prima sia per la seconda dose’’. Chi ha già fatto la prima dose con AstraZeneca, può ricevere la seconda dose con un vaccino diverso senza rischi? Secondo Speranza e il farmacologo Silvio Garattini il mix di vaccini è una soluzione ideale.

seconda dose con vaccino diverso

Seconda dose con vaccino diverso: “Non è un problema”

Se mi sono vaccinato con AstraZeneca, posso ricevere la seconda dose di un altro vaccino? La risposta è sì. A confermarlo è Silvio Garattini, farmacologo e fondatore dell’Istituto Mario Negri. “Uno studio inglese e uno spagnolo indicano che dopo” la prima somministrazione “si può fare un vaccino a Rna messaggero, ottenendo un buon risultato dal punto di vista della risposta anticorpale.” C’è qualche rischio se si usano vaccini diversi? “A livello di sicurezza non c’è problema”, ha rassicurato Garattini.

Il farmacologo ha dichiarato che è difficile che le persone si fidino adesso di fare la seconda dose con un vaccino diverso. La mancanza di fiducia è totalmente giustificata: nulla è spiegato in modo chiaro. “Io dico di essere pragmatici: lasciamo ai cittadini la scelta della dose”. Secondo Garattini “è mancato un sistema di comunicazione efficiente da parte del servizio sanitario nazionale. Il responsabile finale è il ministero alla Sanità.” Il farmacologo ha sottolineato che tutte le decisioni prese dal governo non sono state spiegate bene. Il cittadino ovviamente va in confusione e non dà più credito alle istituzioni. “Secondo me a livello governativo doveva esserci una persona che, con l’aiuto di altre, rappresentasse ogni giorno il parere dell’autorità sanitaria. Illustrasse cosa succedeva e le decisioni che venivano prese – ha proposto Garattini – qui si danno annunci ma non si spiegano”.

ARTICOLO | Covid, focolaio in una palestra di Milano: 10 casi, uno con variante indiana

ARTICOLO | G7, Draghi: «Tutti d’accordo, la Cina è un’autocrazia. Cooperare con franchezza»

speranza riaperture

Seconda dose con vaccino diverso, Speranza: “La risposta immunitaria sia addirittura migliore di quella con due dosi dello stesso vaccino’’

Anche il ministro della Salute Roberto Speranza ha rassicurato sulla seconda dose con un vaccino diverso da AstraZeneca. “La vaccinazione eterologa è già utilizzata da paesi importanti come la Germania da diverse settimane e i risultati sono incoraggianti – ha dichiarato il ministro – vi sono alcuni studi che testimoniano come la risposta immunitaria sia addirittura migliore di quella con due dosi dello stesso vaccino’’.

Garattini ha poi fatto il punto su un atteggiamento scorretto delle aziende farmaceutiche. “Le aziende avrebbero dovuto mettere a disposizione i loro prodotti per i Paesi a basso reddito. Hanno perso una grande occasione per mostrare solidarietà”. Anche questo un punto a sfaore delle big pharma, che avrebbero dovuto impegnarsi per dare più fiducia alle persone.>>Tutte le notizie

Autostrade in tempo reale oggi 14 giugno 2021

Autostrade, il traffico in tempo reale: ultime notizie aggiornate

sondaggi oggi

Sondaggi oggi, Pd primo partito dopo 4 anni: Meloni stacca Salvini. Draghi piace più di Conte