in

Dopo mesi cala drasticamente Fratelli d’Italia: gli ultimi sondaggi di Swg per La7

Con un colpo di coda, inaspettatamente il Movimento 5 Stelle questa settimana è riuscito a scavalcare Fratelli d’Italia, un partito che sembrava essersi letteralmente ancorato al terzo posto ormai da parecchi mesi. A dimostrarlo sono gli ultimi sondaggi politici di oggi, realizzati da Swg per La7 sulle intenzioni di voto in caso di chiamata anticipata alle urne. Lo stesso destino del partito di Giorgia Meloni, in realtà, è toccato a tutto il centrodestra: anche Lega e Forza Italia, infatti, segnano un leggero calo. Nonostante questo, però, il Carroccio rimane comunque il primo partito. Vediamo nel dettaglio le percentuali.

>> Leggi anche: Consultazioni governo, Conte tira fuori i pezzi da 90 e fa i nomi di Cartabia e Severino

sondaggi politici oggi

Ultimi sondaggi politici oggi, le percentuali

Ecco le percentuali che i partiti raccoglierebbero oggi, secondo gli ultimi sondaggi politici, se i cittadini fossero chiamati a votare:

  • Lega: 23,3%
  • Partito Democratico: 19.8%
  • Movimento 5 Stelle: 16,3%
  • Fratelli d’Italia: 15,9%
  • Forza Italia: 5,8%
  • Sinistra It./Mdp Art.1: 4%
  • Azione: 3,6%
  • Italia Viva: 3,2%
  • Verdi: 2,1%
  • +Europa: 2,1%
  • Altra lista: 3,9%
  • Non si esprime: 38%

Come si può vedere dalle percentuali, la Lega è ancora il primo partito in Italia con il suo 23,3%, nonostante un calo pari allo 0,2% dei consensi. Segue il Partito Democratico che, secondo gli ultimi sondaggi di oggi realizzati da Swg, guadagna lo 0,2% e si attesta il 19,8% delle intenzioni di voto. Con un salto clamoroso poi il Movimento 5 Stelle riesce a scavalcare il partito di Giorgia Meloni, riprendendosi il suo terzo posto con il 16,3% delle preferenze. Fratelli d’Italia, infatti, segna un calo dello 0,4% e si ferma così al 15,9% dopo mesi e mesi in crescita. Quinto posto poi per Forza Italia di Silvio Berlusconi, che si può dire conduca un campionato diverso rispetto agli altri partiti con il suo 5,8% (-0,5% rispetto a sette giorni fa).

Per quanto riguarda i partiti più piccoli, si segnala la crescita dello 0,2% di Sinistra Italiana/Mdp-Art.1, che lo fa alzare al 4% delle intenzioni di voto. Cala invece in modo netto Azione di Carlo Calenda, che perdendo lo 0,4% si ferma al 3,6%. Rimane però davanti a Italia Viva di Matteo Renzi, nonostante una crescita dello 0,2% che lo ha fatto arrivare al 3,2%. Ci sono infine i Verdi con il 2,1%, stessa percentuale di +Europa. Ampia ancora la platea degli indecisi o di chi preferisce non esprimersi: 38%.

conte

Scenario politico

L’emergenza sanitaria, la crisi di governo, la lotta tra i partiti per le poltrone: sono tanti i temi che possono confondere l’elettorato in questo momento, anche in termini di intenzioni di voto. Negli ultimi giorni, durante le consultazioni sul governo dimissionario guidate da Roberto Fico, non si fa altro che parlare di ministeri, di posizioni intercambiabili, come se tutto questo non fosse altro che l’esito di una mera corsa alle poltrone. Ed è proprio quello che sta emergendo: ogni giorno sembra essere più chiaro che la vera intenzione di Renzi non fosse altro che prendere maggiore potere all’interno dell’esecutivo.

Discutibile, visto il momento storico in cui si trova l’Italia. In ogni caso, oggi dovrebbero chiudersi le consultazioni, e Fico è atteso al Quirinale con un nome. Vediamo se la salita al Colle sarà ancora rimandata oppure no, visto che ancora sembra mancare un accordo sul tema della Giustizia. >> Tutte le notizie di UrbanPost

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Chiara Caraboni

Alda D’Eusanio squalifica

Alda D’Eusanio, il verdetto sulla squalifica al GF Vip è nelle mani del pubblico: ma è bufera sul risultato

vaccini germania

La Germania apre ai vaccini russi e cinesi, Mosca: “Pronti a condividere la tecnologia dello Sputnik V”