in

Ultimi sondaggi politici: continua il crollo della Lega di Salvini

Il Partito Democratico si avvicina sempre di più alla Lega, che al contrario non riesce ad arrestare l’emorragia di consensi e si blocca al 21,2%. Cresce leggermente anche Fratelli D’Italia, che questa settimana sfiora il 18% delle preferenze. A disegnare questo quadro sono gli ultimi sondaggi politici di oggi realizzati da Index Research per Piazza Pulita, il programma in onda su La7 condotto da Corrado Formigli.

Giorgia Meloni laurea

Ultimi sondaggi politici, le percentuali

Ecco le percentuali che, secondo gli ultimi sondaggi politici, i partiti raccoglierebbero se i cittadini fossero chiamati a votare oggi:

  • Lega: 21,2%
  • Partito Democratico: 20%
  • Fratelli D’Italia: 17,9%
  • Movimento 5 Stelle: 16,7%
  • Forza Italia: 6,8%
  • Azione: 3,5%
  • Sinistra italiana: 2,7%
  • Italia Viva: 2,1%
  • Verdi: 1,9%
  • MDP/Art. 1: 1,7%
  • +Europa: 1,5%
  • Cambiamo: 1,3%
  • Altri: 2,7%

Come si può vedere dai dati, la Lega perde sempre più consensi attestandosi al 21,2%, una delle percentuali più basse mai toccate negli ultimi anni. Alle calcagna ha il Partito Democratico, che riesce a rimanere abbastanza stabile e infatti anche questa settimana si ferma al 20% delle preferenze. Segue, al terzo posto, Fratelli D’Italia di Giorgia Meloni, con il 17,9% delle intenzioni di voto. Subito sotto troviamo poi il Movimento 5 Stelle, che si conquista il 16,7%. Anche Forza Italia soffre un po’ e si ferma, infatti, al 6,8%. Sopra la soglia di sbarramento, infine, troviamo Azione di Carlo Calenda, con il 3,5%.

Tra i partiti più piccoli, poi, si posizionano Sinistra italiana con il 2,7%, Italia Viva di Matteo Renzi con il 2,1%, i Verdi con l’1,9%, MDP/Art. 1 con l’1,7%, +Europa con l’1,5% e Cambiamo con l’1,3%.

ARTICOLO | Zona gialla, rossa e arancione: nuove regole, cosa si potrà fare dal 3 maggio

ARTICOLO | Ddl Zan, Verini (Pd): “L’omofobia in Italia c’è ancora, è un’emergenza che un Paese civile deve affrontare”

sondaggi politici oggi

Sondaggi politici oggi, lo scenario

L’Italia ha appena superato il primo week end con la maggior parte delle zone in fascia gialla. Le aperture preoccupano ancora, la possibilità che i contagi possano tornare a salire è reale, ma allo stesso tempo non si poteva più aspettare. L’economia aveva bisogno di tornare a respirare, così come i cittadini avevano necessità di tornare un po’ alla normalità. Vedremo, con il monitoraggio atteso per venerdì, quali saranno i primi effetti delle aperture. Intanto, il commissario per l’emergenza Covid, il Generale Figliuolo, ha fatto sapere che si sta valutando di estendere l’utilizzo di AstraZeneca anche alla “classe di età inferiore ai 60, questo sulla base degli studi. Ne sto parlando con Iss e con il Cts dell’Aifa”.

“I vaccini vanno impiegati tutti”, ha sottolineato. “Astrazeneca è consigliato a determinate classi ma l’Ema dice che va bene per tutti. In Gran Bretagna lo hanno fatto in 21 milioni di persone, ci sono effetti collaterali infinitesimali. Dobbiamo impiegare tutto ciò che abbiamo altrimenti il ritmo della campagna vaccinale non raggiungerà gli obiettivi previsti. Per questo motivo è probabile che nell’arco della rolling review si possa valutare l’estensione anche agli under 60. Ne stiamo parlando con iol Cts, l’Iss e l’Aifa in base a studi fatti in Gran Bretagna. I vaccini vanno impiegati tutti”, ha aggiunto poi. >> Tutte le notizie di UrbanPost

Simone Liberati

Chi è Simone Liberati, vita privata e carriera: tutto sull’attore italiano

franco di mare

Fedez e il Concertone del Primo Maggio: Franco Di Mare convocato in Vigilanza Rai