in

Sondaggi, la media settimanale delle intenzioni di voto per i partiti

Sondaggi politici oggi, la Lega è a +2,7% sul Pd mentre Fratelli d’Italia ha un consenso tra il 16% e il 17,1%. Questi in sintesi i dati dell’ultima media sondaggi elaborata da Termometro Politico nella settimana dal 6 al 12 dicembre. L’analisi mette a confronto le rilevazioni di 6 istituti: Quorum, SWG, Ixé, Emg, Demos&pi. e Tecné.

Sondaggi politici oggi 14 dicembre

Sondaggi politici oggi: Lega primo partito ma si accorcia la distanza dal Pd

Primo partito italiano nelle intenzioni di voto degli elettori si conferma la Lega con un dato medio del 23,6%, ma scende sotto i tre punti percentuali il vantaggio sul Partito Democratico, accreditato mediamente al 20,9%. La distanza tra le due forze politiche varia sensibilmente a seconda del singolo istituto andando dal +1% (Demos&pi) fino al +4% (Emg).

Terza forza è Fratelli d’Italia, che nella media settimanale si attesta al 16,4%. Segue il partito di Giorgia Meloni con un distacco di poco più di un punto e mezzo il Movimento 5 Stelle (14,8%), in flessione rispetto alla precedente rilevazione secondo 4 istituti mentre risulta stabile nei restanti due sondaggi della settimana.

Sondaggi politici oggi

Tra le forze minori c’è stagnazione: il ruolo di spina nel fianco del governo non giova a Renzi

Non si evidenza una tendenza coerente per Forza Italia che viene accreditata mediamente al 7,5%. Nel suo complesso la coalizione di centrodestra raggiunge il 47,8% con dati in un intervallo che dal 46,5% presentato da Demos&pi. arriva fino al 49% della rilevazione di Tecné.

Infine, nella media delle intenzioni di voto Sinistra/Leu con il 3,3% guida la pattuglia delle formazioni minori seguita da Italia Viva di Matteo Renzi e da Azione di Carlo Calenda entrambe al 3,1%. Ultima forza politica sopra il 2 per cento è +Europa (2,1%). >> Tutti i sondaggi elettorali

Flavio Briatore difende il figlio dagli attacchi degli haters sul web: la sua risposta è epica

renzo arbore malattia

Renzo Arbore malattia: «Non c’è tempo da perdere, la diagnosi è chiara»