in

Sparatoria ad Ercolano, scambia due giovani per ladri e li uccide: tragedia nella notte

Sparatoria ad Ercolano, uccisi due giovani scambiati per ladri – Venerdì 29 ottobre 2021. Due ragazzi di 26 e 27 anni sono stati freddati in provincia di Napoli. Feriti a morte da colpi d’arma da fuoco. Si tratta di due incensurati. La tragedia in via Marsiglia. Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri è da escludersi l’agguato di camorra. Le vittime sarebbero state scambiate per due ladri dal proprietario della villetta, davanti alla quale si erano fermati con la propria auto.

leggi anche l’articolo —> Modena, ragazzino assalito da venti coetanei armati di spranghe

Ercolano sparatoria

Sparatoria ad Ercolano, scambia due giovani per ladri e li uccide: tragedia nella notte

Uccisi a colpi di pistola durante la notte ad Ercolano, in provincia di Napoli. Così due giovani incensurati di 26 e 27 anni hanno perso la vita via Marsiglia, all’altezza del civico 27. Una strada che, come scrive «Il Corriere della Sera», si trova in una zona isolata nella città degli scavi. Stando alle prime ricostruzioni dei Carabinieri, i due ragazzi pare siano stati scambiati per dei ladri da un uomo residente in una villetta. I giovani si erano fermati con la loro auto a parlare proprio davanti all’abitazione del proprietario, che forse temendo si trattasse di una rapina, ha aperto il fuoco.

Ercolano sparatoria

Si esclude la matrice malavitosa

Toccherà alle forze dell’ordine accertare le motivazioni alla base del duplice omicidio e ricostruire quanto accaduto. Si tratta di una zona molto isolata, abbastanza distante dal centro di Ercolano. Come scrive “TgCom24” con molta probabilità, i due ragazzi erano andati in un campo di calcetto che si trova poco lontano dal luogo della tragedia, poi si sarebbero fermati al ritorno davanti ad una villetta per scambiare due chiacchiere. Proprio davanti a quella abitazione i due hanno perso la vita. Il proprietario dell’abitazione, in passato già vittima di furti, avrebbe esploso diversi colpi con una pistola, che però pare fosse detenuta legalmente. La sua posizione è ora al vaglio degli inquirenti. Leggi anche l’articolo —> Ostia, terribile incendio a Villa Chigi: ora si teme per la pineta di Castel Fusano

Seguici sul nostro canale Telegram

covid variante nigeriana

Ultimo monitoraggio Iss: in aumento l’indice Rt e l’incidenza che passa da 34 a 46

Enrico Letta titolo di studio

Ultimi sondaggi: il PD si conquista il primo posto spodestando Fratelli d’Italia e Lega