in

Usa, tragedia a Indianapolis, un uomo armato apre il fuoco: almeno 8 le vittime

Sparatoria Indianapolis. Ennesima strage negli Stati Uniti. Un uomo armato ha aperto il fuoco in un deposito della Fedex, multinazionale delle spedizioni verso le 23 di giovedì scorso, 15 aprile 2021. La polizia, si legge in un comunicato, ha “localizzato diverse vittime” all’interno della struttura, la prima stima degli agenti secondo il New York Times parla di otto vittime. L’assalitore, stando a quanto dichiarato dai primi testimoni, avrebbe fatto irruzione nella struttura imbracciando un fucile automatico. Dopo il folle gesto l’aggressore ha messo fine alla sua vita con un colpo alla testa.

sparatoria Indianapolis

Sparatoria Indianapolis Fedex: il racconto dei testimoni

Alcuni dipendenti della Fedex hanno assistito alla terribile scena e hanno raccontato cosa è successo. “Ho visto un uomo con una specie di mitragliatrice, un fucile automatico, e stava sparando a cielo aperto”, ha dichiarato Jeremiah Miller all’emittente locale Wish-tv. Miller e il suo collega Timothy Boillat avevano appena finito il turno e stavano abbandonando l’edificio. Ad un certo punto hanno sentito sparare circa 10 colpi intorno al perimetro dello stabilimento. “Non ho visto il momento esatto in cui le persone sono state colpite ma, dopo aver sentito la sparatoria, ho visto un corpo sul pavimento, dietro a un veicolo. Fortunatamente, ero abbastanza lontano da dove si trovava l’assalitore, non mi ha notato: ringrazio dio per questo”.

L’emittente locale ha intervistato un altro uomo, accorso dopo aver sentito la notizia. L’uomo si è recato di corsa al magazzino, dove lavorava la nipote. La donna “è rimasta ferita ad un braccio”. Il parente ha dichiarato che la nipote stava salendo nella sua auto quando è iniziata la sparatoria, quindi all’esterno del magazzino. Infine ha rassicurato che “sta bene, ora è in ospedale”. L’uomo inoltre ha detto che la nipote non conosceva l’aggressore.

ARTICOLO | Covid, in arrivo le linee guida per le riaperture di ristoranti, palestre e cinema: cosa prevede la bozza delle Regioni

ARTICOLO | Riaperture, Speranza sceglie prudenza ma la Lega vuole accelerare: ecco le date plausibili

sparatoria Indianapolis

“Questa è una tragedia”: le dichiarazioni della polizia locale

Secondo Genae Cook, portavoce del dipartimento di polizia metropolitana di Indianapolis, otto persone hanno perso la vita durante una sparatoria di massa presso il FedEx Ground Plainfield Operations Center lo scorso giovedì. Le vittime sono state trovate morte sul posto, ha detto Cook durante un briefing dopo le 3 del mattino di oggi. I morti avevano ferite compatibili con ferite da arma da fuoco. L’uomo armato è stato trovato morto in quello che si crede sia un suicidio nelle vicinanze.

“Siamo stati informati di molte altre persone con ferite che sono state trasportate negli ospedali locali o che si sono trasportate negli ospedali locali”, ha Cook. I soccorsi hanno trasportato in tutto sette persone, di cui una in condizioni critiche con ferite compatibili con ferite da arma da fuoco. Due persone hanno ricevuto le cure necessarie sul posto e rilasciate. Molte altre persone sono entrate in diversi ospedali locali. “Questa è una tragedia”, ha detto Cook.>>Tutte le notizie

Si è pentito il boss Nicolino Grande Aracri: sarà il “Buscetta” della ‘ndrangheta?

Fabio Volo

“Otto e mezzo”, Fabio Volo difende Speranza: «Gli rode il…», Lilli Gruber basita