in

Covid, Speranza: “Siamo in una nuova fase, probabile terza dose di vaccino”

Speranza vaccini: terza dose e programma per i più giovani. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha partecipato ieri, 30 maggio 2021, alla trasmissione “Che tempo che fa”. Il ministro ha parlato della situazione della pandemia in Italia. Speranza ha espresso la sua fiducia nella campagna vaccinale, ma secondo il ministro, bisognerà fare ancora qualche sforzo per evitare di vanificare gli sforzi fatti finora. Ad esempio sembra che la mascherina all’aperto e al chiuso sarà ancora obbligatoria, almeno nel prossimo futuro. Inoltre il ministro ha parlato di una probabile terza dose di vaccino e del piano per gestire il vaccino per i bambini.

Speranza vaccini

Speranza vaccini: un terzo della popolazione vaccinata

Roberto Speranza ospite della trasmissione di Rai 3 condotta da Fabio Fazio ha dichiarato che in questo momento siamo all’inizio di una nuova fase. Un terzo della popolazione ha ricevuto il vaccino anti-Covid. “Siamo arrivati a oltre 34 milioni di dosi somministrate, c’è un pezzo significativo di Paese, oltre un terzo – ha detto Speranza – che ha ricevuto la prima dose e abbiamo protetto la stragrande maggioranza delle persone più fragili.” Il ministro ha spiegato che a giugno le dosi di vaccino saranno di più rispetto a quelle del mese precedente e quindi la campagna vaccinale potrà accelerare ancora.

Tuttavia Speranza ha ricordato che questo non è il momento di abbassare la guardia. Ha annunciato che per tutta l’estate bisognerà mantenere un atteggiamento prudente e rispettare le regole. Ancora lontano quindi il momento in cui toglieremo le mascherine sia all’aperto che al chiuso. Sarà necessario anche mantenere il distanziamento sociale e tutte quelle misure volte a scongiurare un aumento dei contagi.

ARTICOLO | Green pass matrimoni, marcia indietro: servirà anche in zona bianca

ARTICOLO | Sondaggio, un italiano su due non vuole Draghi al Quirinale e la tassa di successione “alla Letta”

Vaccino Covid Italia Speranza

Speranza vaccini terza dose

“Sarà molto probabile dover fare una terza dose di vaccino anti-Covid”. Il ministro della Salute ha annunciato a “Che tempo che fa”, che probabilmente sarà necessaria un’altra dose di vaccino che sarà adattato per proteggere la popolazione anche dalle varianti. Con un terzo dei cittadini vaccinati e una possibile terza dose da iniettare, la campagna vaccinale cambierà e diventerà un processo ordinario che, secondo Speranza, “potrà essere affidato alla nostra straordinaria rete di medici di medicina generale”.

Il ministro ha poi parlato della vaccinazione dei più piccoli. In particolare per la fascia 12-15 anni si vuole fare affidamento sui pediatri di libera scelta. Medici “di straordinaria qualità che hanno un radicamento sul territorio, un rapporto di fiducia molto importante con le famiglie. Io vorrei che ci sia il loro massimo protagonismo sempre nel coordinamento con i territori e le regioni”.>>Tutte le notizie

Il giovane pilota Jason Dupasquier è morto: aveva solo 19 anni

Joe Lara

Chi era Joe Lara, il “Tarzan” della tv morto a 58 anni: carriera e vita privata