in

Torino sospetto omicidio, l’sms della presunta vittima all’amante apre le indagini

Torino, sospetto di omicidio dopo aver ritrovato un messaggio della vittima all’amante. Sembra davvero la trama di un film poliziesco e invece è un fatto di cronaca nera accaduto in questi giorni in nel capoluogo piemontese. È bastato un semplice sms all’amante, inviato poco prima di morire, per  trasformare quello che sembrava essere un decesso per cause naturali in una inchiesta della Procura di Torino con la vedova della vittima indagata per omicidio. Vediamo nel dettaglio cos’è accaduto. (Continua a leggere dopo la foto)

Torino, sospetto di omicidio dopo aver ritrovato un messaggio della vittima all’amante

I Carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Torino stanno indagando su un sospetto omicidio che sarebbe avvenuto nel capoluogo piemontese, in zona Mirafiori, lo scorso 5 aprile 2021.La presunta vittima si chiamava Ettore Treglia, aveva 50 anni, ed era deceduto per cause apparentemente naturali. Infatti l’uomo soffriva di tumore da diverso tempo. A trovare il corpo era stata la moglie, che ora è indagata per omicidio. Come riportato da Today, il fascicolo in procura è stato aperto dal pm Paolo Cappelli dopo la denuncia dell’amante dell’uomo, residente in Puglia. La donna, dopo aver appreso della morta di Ettore, si è presentata dai Carabinieri di Torino con un sms inviatogli dall’uomo poco prima di morire. Il testo del messaggio recita: “Se domani mi trovano morto è stata mia moglie, chiama la Polizia”. Davanti a ciò, le Forze dell’Ordine hanno dato in via alle indagini per far luce su tutta questa storia.

ARTICOLO | Sara Pedri scomparsa nuovi documenti, scriveva al fidanzato: «Mi trattano come se fossi una lavapavimenti»

ARTICOLO | Napoli, bimbo morto dopo la caduta dal balcone: novità sul video circolato in rete

La riesumazione del corpo e l’autopsia

Una volta appresa l’esistenza dell’sms, la Procura di Torino ha disposto la riesumazione del corpo e l’esame autoptico. Come riportato da Today, l’autopsia, i cui risultati sono stati resi noti a settembre 2021, ha evidenziato lesioni interne compatibili con una morte per soffocamento o strangolamento. Inoltre, nel corpo c’era anche una forte presenza di alcool. Le Forze dell’Ordine hanno immediatamente interrogato l’indagata, la quale alla presenza del suo avvocato Alberto De Sanctis si è dichiarata innocente. Almeno per il momento la vedova non è stata sottoposta ad alcuna misura restrittiva. Nel frattempo le indagini continuano.

Seguici sul nostro canale Telegram

Savona morta 27enne

Savona, ragazza di 27 anni muore dopo aver partorito all’ospedale San Paolo

sondaggi oggi

Sondaggi, per Termometro Politico Fratelli d’Italia è di nuovo il primo partito