in

Tragedia a Torino: uccide la moglie e il figlio poi si suicida, gravissima l’altra figlia

Tragedia familiare a Torino. E’ successo stamattina, 9 novembre 2020, a Carignano, centro non distante dal capoluogo piemontese: teatro dell’ennesima carneficina tra le mura domestiche, una villetta. Un uomo di 40 anni ha sparato alla moglie e ai due figli: uno è morto, l’altra sta lottando per sopravvivere. Nella sua follia omicida l’uomo ha sparato anche al cane, per poi mettere fine alla propria vita con un colpo di pistola alla testa.

>> Processo Bossetti, Caso Yara: l’esempio di come non deve essere trattato un fatto di cronaca nera in tv

Tragedia familiare torino

Tgcom24: Torino, 40enne uccide la moglie e un figlio, ferisce l’altra gemellina e si suicida

Tragedia familiare a Torino: cos’è accaduto

La tragedia è avvenuta intorno alle 5.30 di mattina circa. I vicini hanno dato l’allarme e hanno chiamato i carabinieri. La donna, Barbara Gargano, è stata trovata già priva di vita dai carabinieri che hanno sfondato la porta. I militari hanno soccorso i due figli, due gemellini in condizioni gravissime. L’ambulanza ha trasportato entrambi all’ospedale Regina Margherita di Torino. Uno dei due è deceduto poco dopo. Rimane gravissima la sorellina. L’uomo, Alberto Accastello, nonostante l’assistenza medica del 118, è morto dopo poco. Lavorava in una nota azienda di sementi e mangimi della zona. La moglie era invece occupata in un supermercato a Moncalieri.

carabinieri

Le prime ricostruzioni dei carabinieri

I motivi del gesto disperato dell’uomo sono ancora un mistero. “Avevamo visto Barbara ieri sera, era tranquilla, quasi gioiosa”, hanno raccontato i vicini di casa dopo la tragedia. “Noi non abbiamo sentito nulla, ma è stato nostro figlio a svegliarci verso le cinque battendo sulle imposte, per raccontarci quello che era successo”. I carabinieri stanno indagando sulla faccenda. La pistola utilizzata era detenuta dall’uomo in modo legale. Secondo una primissima ricostruzione dell’accaduto sembra che tra marito e moglie le liti fossero molto frequenti; la prima ipotesi è che la donna avesse detto al marito che voleva separarsi. Il 40enne avrebbe annunciato le sue intenzioni al telefono, in una conversazione col fratello che vive a Racconigi (Cuneo). Sul posto, anche gli uomini della polizia scientifica stanno collaborando per i rilievi del caso. >> Tutte le news

Covid regioni a rischio zona rossa

Covid, le quattro regioni a rischio zona rossa secondo l’Iss: l’Italia pronta a nuove strette?

Covid assembramenti roma napoli

Covid, assembramenti a Roma e Napoli: centri storici e lungomare presi d’assalto dalla folla