in

Trump voleva sua figlia Ivanka come vice: le rivelazioni sulla campagna del 2016

In occasione delle elezioni del 2016, Donald Trump suggerì che sua figlia Ivanka assumesse il ruolo di vice-presidentessa. Nel libro “Wicked Game: An Insider’s Story on How Trump Won, Mueller Failed and America Lost”, in uscita il 13 ottobre, Rick Gates racconta come il team di Trump riuscì a fargli vincere le elezioni nel 2016. Il Washington Post ha rivelato in anteprima alcuni passaggi del libro. Tra questi, i dettagli della proposta di Trump di candidare la figlia Ivanka alla vice-presidenza. Il libro di Rick Gates non vuole mettere a nudo le debolezze di Trump né rivelare reati o illeciti, bensì raccontare come l’entourage gestì – con evidente successo – la strategia e la comunicazione politica per il candidato repubblicano. Eppure alcune rivelazioni, scritte da parte di chi la campagna l’ha vissuta da dentro e ha lavorato a strettissimo contatto con Donald Trump, non fanno altro che metterlo in cattiva luce.

>> “Trump per anni non ha pagato le tasse”: lo scoop del “New York Times”

ivanka-trump

Ivanka Trump vice-presidentessa

La proposta di Ivanka Trump come vice-presidentessa arrivò dallo stesso Trump, quando nel giugno del 2016 il team iniziò ad interrogarsi su chi fosse il miglior candidato per sostenere il tycoon. “Credo che dovrebbe essere Ivanka. Che ne pensate di Ivanka come vice-presidentessa?”, propose Trump. “E’ intelligente, è sveglia, è bella e la gente la amerebbe“. L’autore del libro scrive inoltre che il nome di Ivanka era stato riproposto più volte nelle settimane successive dal padre Donald. Il tycoon, infatti cercò a lungo di convincere il team delle doti politiche della figlia, allora 34enne, e del suo potenziale appeal per l’elettorato repubblicano. L’entourage del candidato arrivò al punto di mettere ai voti, per ben due volte, la proposta di Donald Trump. Alla fine, fu Ivanka stessa a convincere il padre che non sarebbe stata una buona idea.

ivanka-trump

Ivanka Trump in politica

La figlia del presidente ha sempre avuto un ruolo piuttosto rilevante durante tutta la carriera politica di Trump. Nel 2015, fu Ivanka ad annunciare la candidatura del padre alle elezioni. Al momento, è attivamente impegnata per la sua rielezione, in vista del voto di novembre. Viceversa, Donald Trump continua ad avere molto a cuore la carriera politica di Ivanka, ora consigliera alla Casa Bianca come il marito Jared Kushner. Giusto lo scorso agosto, Trump ha detto che sua figlia sarebbe stata una migliore candidata di Kamala Harris, la senatrice californiana scelta come vice dal candidato democratico Joe Biden. Durante un comizio a Londonderry, nel Newhampshire, Trump ha dichiarato il suo desiderio di testimoniare l’elezione della prima donna alla presidenza degli Stati Uniti, ruolo per cui, però, la Harris non avrebbe le capacità. Molti credono che Ivanka abbia delle ambizioni politiche proprie, tra cui quella di correre per la presidenza nel 2024. >> Tutte le news di UrbanPost

Francesco Oppini

Francesco Oppini, fidanzata morta in un incidente: «Luana era vita»

Omicidio Vannini

Omicidio Vannini, i genitori di Marco: «In quei 110 minuti hanno voluto che nostro figlio morisse»