in

“Unomattina”, Tiberio Timperi preda dell’ansia: «Cosa sono costretto a fare prima della diretta»

Da anni è al timone di “Unomattina in famiglia”, programma di successo in onda su Raiuno, che soprattutto nelle ultime due stagioni ha raccolto ottimi ascolti. Stiamo parlando di Tiberio Timperi, che appare sempre sereno, sorridente e rilassato durante la diretta della trasmissione. La realtà però è un’altra ed è stato lui a parlarne nel corso di un’intervista concessa a “Tv Mia”, svelando un aspetto poco noto circa la sua personalità. 

leggi anche l’articolo —> Luca Marin confessa malattia: «Il bisogno di sentirmi uguale agli altri nasceva dentro di me»

tiberio timperi

“Unomattina”, Tiberio Timperi preda dell’ansia: «Cosa sono costretto a fare prima della diretta»

Tiberio Timperi a “Tv Mia” ha parlato per la prima volta di un suo particolare problema: l’ansia. Durante la messa in onda della puntata di “Unomattina in famiglia” il conduttore appare tutto pimpante, in verità è assai teso. «Mi alzo verso le 4.30, per essere in tempo negli studi, ma anche perché sono talmente ansioso e preoccupato di arrivare in ritardo che non riesco a riposare più», ha dichiarato il giornalista. Dopo aver confessato la sua difficoltà con l’ansia, Timperi ha svelato un piccolo rimedio personale, che ha escogitato: «Prima di entrare negli studi Rai mangio un maritozzo, così placo la mia agitazione». Tuttavia non li tiene tutti per sé, spesso li condivide con lo staff di Unomattina in famiglia: «Distribuisco maritozzi per la gioia di tutti». 

Tiberio timperi

«Il 2020 non è stato un anno facile»

Oggi il conduttore è stato ospite di “È sempre Mezzogiorno”, il cooking show di Rai Uno. Antonella Clerici ha introdotto l’amico Timperi così: «Gli occhi di ghiaccio più belli della tv italiana». Il 56enne romano ha dichiarato di aver vissuto questi mesi di pandemia con grande senso di responsabilità: «Il 2020 non è stato un anno facile. Combattiamo contro un nemico invisibile, serve un po’ di senso di responsabilità e, quando sarà il momento, dobbiamo vaccinarci. Si dovrò fare. È una questione di rispetto, di amore e di volersi bene». Il presentatore ha detto poi di essere molto bravo a cucinare i primi piatti e ha ammesso che il figlio di quasi 16 anni, Daniele, è invece «bravo a spazzolare tutto».  Leggi anche l’articolo —> Tiberio Timperi malattia: «Palpitazioni, vertigini, cefalea… Mi pesa la schiavitù della pasticca»

Seguici sul nostro canale Telegram

Alessandro Cecchi Paone vita privata

Alessandro Cecchi Paone senza filtri: «L’omosessualità mi ha fatto paura, c’è stato addirittura chi…»

Flavio montrucchio

Flavio Montrucchio clamorosa confessione: «Ne divento capace solo quando litigo con mia moglie…»