in

Usa, 13enne prende un fucile per fare un video e uccide un bambino

Usa, 13enne prende un fucile per fare un video e uccide un bambino – Lunedì 29 novembre 2021. Ancora una tragedia delle armi e arriva oltreoceano. L’episodio si è consumato nel giorno del Ringraziamento, ma la notizia si è diffusa soltanto adesso. Secondo le prime ricostruzioni un bimbo di cinque anni è stato ucciso per sbaglio da un adolescente in una cittadina del Minnesota, Brooklyn Park, nei sobborghi di Minneapolis. Il tredicenne avrebbe sparato “accidentalmente”: a quanto pare stava registrando un video da pubblicare sui social con altri quattro-cinque ragazzini.

leggi anche l’articolo —> Incidente nella notte sulla provinciale Turi-Castellana Grotte, morti fratello e sorella: feriti due amici

fucile usa

Usa, 13enne prende un fucile per fare un video e uccide un bambino

Ennesimo dramma che forse si poteva evitare. La vittima un bambino di soli cinque anni. Alcuni ragazzini stavano girando un video da postare sui social, un modo per passare il tempo dopo il pranzo del Thanksgiving in famiglia a Brooklyn Park, nei sobborghi di Minneapolis, in Minnesota. Ad un certo punto uno dei giovani ha trovato un fucile nel garage di casa. Lo ha impugnato ed è partito un colpo, che ha preso in pieno un bimbo di 5 anni. Ora l’adolescente, che forse non si era reso conto del potenziale pericolo dell’arma da fuoco, è in prigione e rischia l’accusa di omicidio. Presenti altri ragazzini, che hanno avvisato i genitori. Un gruppetto di bambini e adolescenti, cinque o sei in tutto, che dopo il pranzo tra parenti e amici si erano recati nel garage dell’abitazione per giocare. Scattavano foto, facevano video. Attività ludiche innocue. Ad un certo punto però la loro attenzione si è focalizzata su un fucile lasciato incustodito nella rimessa con un proiettile in canna. Poteva essere un trofeo da esibire in uno dei tanti video da postare sui social? Devono aver pensato questo. Così un ragazzo del gruppo lo ha afferrato e ha esploso un colpo. Non è ancora chiara la dinamica: si sa soltanto che il più piccolo del gruppo non c’è più, è morto, centrato in pieno dal proiettile. Inutile ogni tentativo di rianimazione dei soccorritori, allertati dai familiari.

usa tredicenne uccide fucile

“Questo è un incidente molto sfortunato”

La polizia, giunta prontamente sul posto, ha arrestato il 13enne, che ora è rinchiuso in un carcere minorile in attesa dello sviluppo delle indagini. Il ragazzino rischia di essere accusato di omicidio colposo, anche se a provocare l’incidente è stata prima di tutto la noncuranza del proprietario dell’arma, che l’ha lasciata in un posto accessibile ai bambini. “Questo è un incidente molto sfortunato che richiede un’indagine molto dettagliata, che è in corso in questo momento”, ha detto ancora il vice capo della polizia di Brooklyn Park Mark Bruley. Leggi anche l’articolo —> Incidente all’alba a Riccione, morto un ventenne: quattro i feriti (due gravi)

usa uccide bambino fucile

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid oggi 12.932 nuovi casi e 47 morti, ricoveri in crescita ma la situazione degli ospedali resta sotto controllo

come sta neymar

Grave infortunio per Neymar Jr, cosa è successo alla stella del Psg: le sue condizioni