in

Vaccino, Regioni in allarme: 8 milioni di dosi in arrivo invece che 16, il piano del Governo

Vaccino Covid Italia. Nel mese di aprile arriveranno in Italia 8 milioni di dosi di vaccino. Un passo avanti considerando che il numero è aumentato rispetto ai mesi precedenti. Tuttavia per i governatori delle regioni questo non basta. Per arrivare a vaccinare 500mila persone al giorno l’Italia ha bisogno di 16 milioni di dosi. Il doppio di quelle in arrivo. Ma il Governo ha lanciato messaggi rassicuranti e anche i governatori hanno affermato che la campagna vaccinale sta accelerando.

vaccino covid Italia

Vaccino Covid Italia 8 milioni di dosi invece che 16

Sarà difficile raggiungere già a metà aprile il target delle 500mila iniezioni al giorno previste dal piano vaccini e rilanciato nei giorni scorsi dal premier Draghi. Ad aprile l’Italia dovrà fare affidamento solo su 8 milioni di dosi, dopo che tra gennaio e febbraio ne ha ricevute 6,5 milioni e 7,5 milioni a marzo. Le 8 milioni di dosi non sono abbastanza. I presidenti di Regione ne chiedono il doppio per arrivare alla soglia delle 500mila vaccinazioni quotidiane richieste dal commissario Covid.

Alessio D’Amato, assessore alla Sanità del Lazio, ha affermato che i vaccini disponibili ora non sono sufficienti per immunizzare 500mila cittadini al giorno. “Per arrivare all’obiettivo annunciato da Draghi (500mila vaccinazioni al giorno) servono 15 milioni di dosi al mese in Italia e 1,5 milioni nel Lazio. Ne arrivano 8 milioni, siamo alla metà”.

ARTICOLO | Laura Cremaschi incanta Instagram con i suoi auguri di “Buona Pasqua”: «Che belle uova!»

ARTICOLO | Covid, il bollettino: 18.025 casi e 326 morti, in lieve calo le terapie intensive

Vaccino Covid Pfizer

La campagna vaccinale accelera

Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri ha fatto il punto della situazione, dichiarando che a maggio ci sarà un ulteriore incremento di vaccini. “Sono già arrivate 1,3 milioni di dosi, come aveva annunciato il generale Figliuolo e ad aprile sicuramente arriveranno 8 milioni di vaccini con un outlook positivo, il che significa che Moderna e Pfizer potrebbero arrivare anche in numero maggiore, a maggio ne aspettiamo più del doppio”. Il commissario Ue responsabile della strategia vaccinale anti-Covid, Thierry Breton, ha spiegato che l’Europa sta facendo passi avanti nella gestione dei vaccini.  “Ho messo in piedi un’organizzazione quasi militare per poterci permettere di essere sicuri che le imprese che sono deputate a produrre i vaccini li consegnino in tempo con puntualità agli Stati membri”

Intanto anche il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, ha lanciato su Facebook un messaggio rassicurante. Oltre che a fare gli auguri di Pasqua e a ringraziare ancora una volta tutto il personale sanitario, Fontana ha ricordato che la Lombardia è sempre più attiva per quanto riguarda la somministrazione dei vaccini. “Davanti a noi abbiamo giorni decisivi: iniziare la campagna massiva con i vaccini finalmente in arrivo”. Un altro messaggio di fiducia verso una campagna vaccinale che sta accelerando, è arrivato dal governatore della Liguria, Giovanni Toti. “Siamo in una fase di intensificazione della campagna vaccinale, abbiamo aumentato la percentuale dei somministrati sui consegnati: a meno di nuovi ritardi nelle consegne, che mi auguro non si verifichino ancora, non rallenteremo più”.>>Tutte le notizie

Covid, il bollettino: 18.025 casi e 326 morti, in lieve calo le terapie intensive

Brescia 12 anni spara

Brescia, litiga per una ragazza e incarica il parente di 12 anni di sparare al rivale: 31enne ricoverato