in

Vaccino Covid, l’Unione Europea verso accordo con CureVac: 225 milioni di dosi in arrivo

Vaccino Covid. La Commissione europea ha concluso ieri colloqui esplorativi con l’azienda tedesca CureVac per l’acquisto di un potenziale vaccino contro Covid-19. “Il previsto contratto con la CureVac – è stato comunicato da Bruxelles -consentirebbe a tutti gli Stati membri dell’Ue di acquistare il vaccino, oltre che di donarlo ai Paesi a basso e medio reddito o di reindirizzarlo verso altri Paesi europei. Si prevede che la Commissione disporrà di un quadro contrattuale per l’acquisto iniziale di 225 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri, che verranno fornite non appena saranno dimostrate la sicurezza e l’efficacia” del prodotto sperimentale.

>> Coronavirus Usa, Trump: «Acquistate 100 milioni di dosi del vaccino»

Vaccino Covid Von der Leyen

Vaccino Covid ancora sperimentale, colloqui anche con altre tre aziende

La Commissione prosegue “intense discussioni con altri produttori di vaccini”, spiega una nota in cui si ricorda che l’accordo con CureVac “fa seguito ai primi progressi compiuti con Sanofi-Gsk il 31 luglio e con Johnson & Johnson il 13 agosto, come anche alla firma di un accordo preliminare di acquisto con AstraZeneca il 14 agosto”.

I colloqui esplorativi conclusi ieri con CureVac, precisa la Commissione, “dovrebbero portare alla stipula di un accordo preliminare di acquisto da finanziare tramite lo strumento per il sostegno di emergenza, che dispone di fondi destinati alla costituzione di un ventaglio di potenziali vaccini con profili diversi e prodotti da società diverse”.

La presidente Von der Leyen: “L’Ue tiene fede alla promessa di garantire ai cittadini accesso rapido al vaccino”

“La Commissione europea tiene fede alla promessa di garantire ai cittadini europei e del mondo l’accesso rapido a un vaccino sicuro che possa proteggere tutti dal coronavirus – ha affermato la presidente Ursula von der Leyen – Ogni tornata negoziale che concludiamo con l’industria farmaceutica ci avvicina alla vittoria su questo virus. Presto avremo un accordo con CureVac, una società europea innovativa che ha ricevuto finanziamenti dell’Ue per produrre un vaccino in Europa. Continueremo a trattare con altre società alla ricerca della tecnologia che assicurerà protezione a tutti”.

“Oggi abbiamo concluso negoziati con la società europea CureVac in modo da incrementare le possibilità di trovare un vaccino efficace contro il coronavirus – ha aggiunto la commissaria per la Salute e la Sicurezza alimentare, Stella Kyriakides – Continuiamo a operare al fianco degli Stati membri e dei ricercatori per raggiungere l’obiettivo della nostra strategia europea sui vaccini: un vaccino per tutti”.

CureVac – riporta la nota – è una società europea all’avanguardia nello sviluppo di una classe totalmente nuova di vaccini basati sull’Rna messaggero (mRna), trasportato all’interno delle cellule da nanoparticelle lipidiche. Il principio di fondo è l’impiego di questa molecola come supporto per la trasmissione di informazioni grazie alle quali il corpo riuscirà a produrre da solo sostanze attive per contrastare diverse malattie. >> Tutte le notizie sul Coronavirus

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

wanda nara instagram

Wanda Nara Instagram doccia in terrazza al tramonto, sinuosa come poche: «Tremenda!»

Francesca Cipriani Instagram

Francesca Cipriani su Instagram, bellezza “selvaggia”: «Sei una bomba!»