in

Vaccino Moderna, l’Ema dà il via libera, Speranza: “Un altro importante passo avanti”

L’agenzia europea del farmaco Ema ha dato l’ok al vaccino anti-Covid di Moderna. E’ la stessa agenzia Ema a comunicarlo. Si tratta del secondo vaccino che l’agenzia europea approva per la commercializzazione in Europa, dopo l’approvazione del vaccino Pfizer-Biontech arrivata il 21 dicembre 2020.

>> Polonia, multata l’Università medica di Varsavia per aver vaccinato prima i Vip

vaccino moderna ema

Moderna, Ema approva il vaccino anti-Covid

Come si sperava, anche il vaccino sviluppato da Moderna ha ricevuto l’approvazione dell’Ema. Come per il vaccino Pfizer-Biontech, la Commissione Europea necessita del via libera dell’Ema per garantire l’autorizzazione alla commercializzazione del farmaco all’interno dell’Unione Europea. “Il vaccino Moderna è sicuro ed efficace. Come prossimo passo garantiremo l’autorizzazione alla commercializzazione nell’Ue”. Così la Commissione Europea dopo il parere positivo dell’Ema al vaccino.

Il messaggio di Speranza

Anche il ministro della Salute Roberto Speranza condivide su Facebook la buona notizia, che garantisce all’Italia di mettere in atto il piano di distribuzione dei vaccini prospettato. Nel calendario per il 2021 e 2022 infatti il Cts ha tenuto conto anche delle dosi di vaccini ancora non approvati. “L’Agenzia europea del farmaco ha appena approvato il vaccino Covid Moderna. La sfida è ancora dura, ma quello di oggi è un altro importante passo avanti contro il virus”. Lo afferma su Facebook il ministro Speranza. “Buone notizie per i nostri sforzi con cui portare più vaccini contro il Covid-19 agli europei! L’Ema ha valutato che il vaccino Moderna è sicuro ed efficace. Ora stiamo lavorando a tutta velocità per approvarlo e renderlo disponibile nell’Ue”. Così la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, su Twitter subito dopo il via libera dell’Ema. “Con il vaccino Moderna, il secondo ora autorizzato nell’Ue, avremo altre 160 milioni di dosi. E arriveranno altri vaccini”, ha spiegato in una nota la presidente della Commissione.

Almeno 600 milioni di dosi da Moderna

La Commissione tecnico-scientifica dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) si riunirà domani, 7 gennaio, per esaminare il dossier del vaccino anti-Covid sviluppato da Modena. All’Aifa spetta l’autorizzazione all’immissione in commercio e all’utilizzo nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale. Venerdì 8 gennaio l’Ema organizzerà un incontro pubblico per informare i cittadini europei sulla valutazione, l’approvazione e il lancio dei nuovi vaccini Covid-19. Moderna ha inoltre aumentato le stime di produzione del suo vaccino anti-Covid. L’azienda farmaceutica con sede a Cambridge, Massachusetts, ha fatto sapere che sarà in grado di produrre almeno 600 milioni di dosi quest’anno, 100 milioni in più di quanto inizialmente previsto. Ha aggiunto inoltre che sta facendo investimenti e assumendo personale per arrivare a un miliardo di dosi nell’anno. >> Tutte le news

Seguici sul nostro canale Telegram

Fratelli Caputo stasera su Canale 5: anticipazioni puntata del 6 e 8 Gennaio

bollettino covid oggi

Covid, il bollettino di oggi: 20.331 nuovi casi e 548 morti