in

Valeria Fabrizi in lacrime a “Io e te”, troppo vivo il ricordo del marito: il gesto delicato di Diaco

Oggi, 12 agosto 2020, l’attrice Valeria Fabrizi è stata ospite a Io e te, programma condotto da Pierluigi Diaco. L’artista, conosciuta da molti per il suo ruolo di suor Costanza nella serie Rai Che Dio ci aiuti, si è lasciata andare ad una lunga intervista. Diversi sono stati i temi toccati durata la chiacchierata. Valeria ha parlato sia della sua vita pubblica che privata. Ad un certo punto Valeria Fabrizi è scoppiata in lacrime ricordando suo marito Tata Giacobetti, uno dei cantanti del Quarttetto Cetra scomparso nel 1988. Il racconto della loro storia d’amore ha emozionato tutto il pubblico del programma pomeridiano di Rai 1.

Leggi anche –>Valeria Fabrizi figlio morto a soli tre mesi: «Dolore infinito, non ho lavorato per tanti anni…»

Io e te Valeria Fabrizi

A “Io e te” Valeria Fabrizi in lacrime per il ricordo del marito

L’attrice Valeria Fabrizi in lacrime a Io e te mentre ricordava suo marito Tata Giacobetti. L’artista nel raccontare la loro fantastica storia d’amore ha dichiarato: «Era il più bello del Quartetto Cetra. Prima di chiedermi in sposa, mi canto “My Funny Valentine”, dopo averla cantata per me mi chiese se poteva essere il mio fidanzato; mi disse che per me ci sarebbe sempre stato come in un film». Ad un certo punto Diaco si è allontanato e la regia ha trasmesso la famosa canzone, creando un momento magico in studio. Infine, Valeria Fabrizi, scossa dal ricordo, ha aggiunto: «Mi manca tanto. Avevamo organizzato una festa per i 25 anni di matrimonio ed è morto pochi mesi prima». Il loro è stato un amore puro e vero. La coppia ha avuto due figli: Giorgia Giacobetti, nata nel 1970, e un altro bambino scomparso a tre mesi.

Valeria Fabrizi in lacrime

La carriera d’attrice

Tra una chiacchierata e l’altra ai microfoni di Io e te, Valeria Fabrizi ha parlato anche della sua carriera d’attrice. In un primo momento ha ricordato con affetto il grandissimo Totò: «Le più belle rose che ho ricevuto sono state quelle di Totò. Non ho avuto modo di frequentarlo tanto, ma era un uomo molto generoso e molto malinconico». E poi l’attrice, parlando di amicizia, ha rivolto un pensiero anche a Walter Chiari: «Io mi ricordo che una volta Anthony Queen venne a trovare Walter Chiari e gli disse che avrebbe dovuto selezionare i suoi amici che avrebbe contato sulle dita di una mano. Io, invece, posso contarli sulle dita di due mani e sono molto fortunata». >> Altri Gossip

Myrta Merlino

Myrta Merlino, guanto di sfida a Barbara D’Urso e Mara Venier: rivoluzione a La7, che succede

Coronavirus, il bollettino di oggi: 481 nuovi casi, +230 attuali positivi