in

Tapiro d’oro a Roberto Bolle, Staffelli finisce in ospedale: l’accusa dell’inviato di Striscia

Doveva essere uno dei rocamboleschi inseguimenti alla disperata consegna del tapiro d’oro di Striscia la notizia, ma questa volta Valerio Staffelli è finito in ospedale: colpa di Roberto Bolle? Era proprio all’étoile del Teatro alla Scala di Milano che l’inviato del tg satirico stava per consegnare l’‘ambito’ riconoscimento quando è avvenuto l’inimmaginabile. Mancato l’obiettivo, il tenace Staffelli ha in compenso guadagnato una ‘corsa’ in ambulanza con tanto di trasferimento in ospedale.

Leggi anche >> Striscia, cosa c’è dietro l’annuncio di Ficarra e Picone che dopo 15 anni lasciano il tg satirico

valerio staffelli roberto bolle

Valerio Staffelli, consegna del tapiro a Roberto Bolle con spiacevole sorpresa

La vicenda, trasmessa questa sera – venerdì 11 dicembre 2020 – da Striscia la notizia, è stata raccontata dallo stesso Staffelli nelle parole riportate da Blogtivvu.com. “Ero davanti a casa di Bolle – ha riferito l’inviato del tg di Canale 5 – avendo anticipato l’arrivo del ballerino che era a bordo del taxi. Inizialmente sono stato bloccato dal portinaio. Poi il taxi, con l’intento di avvicinarsi il più possibile all’ingresso, è salito sul marciapiede e, ahimè, anche sopra la mia gamba”. “Un tapiro – ha incalzato dunque Staffelli con tanto di accuse – si può anche non accettare, ma in questo caso c’entra poco: quando vai addosso a qualcuno con la macchina dovresti accertarti delle sue condizioni di salute ed eventualmente chiamare i soccorsi. Invece, non solo ho dovuto chiamarli per conto mio, ma né il tassista né Bolle stesso mi hanno almeno chiesto scusa”.

valerio staffelli roberto bolle

I motivi della consegna del tapiro

Oggetto della consegna del tapiro a Bolle l’esibizione del ballerino in occasione della Prima alla Scala dello scorso 7 dicembre. Una performance ‘riciclata’ che – come riferito dalla stessa fonte – non sarebbe altro che “il rimontaggio di una precedente esibizione, realizzata sempre al teatro milanese, ma proiettata a New York il 22 ottobre per festeggiare il 75° anniversario dell’Onu”. >> Perché Sonia Lorenzini e Tommaso Zorzi si “odiano”? Previste scintille al GF Vip

valerio staffelli roberto bolle

Caso Regeni, i pm: “Gli agenti hanno ammesso di aver seguito Giulio”

«Mia nonna, entrata in ospedale da sana, è morta di stenti». La nipote ora vuole giustizia