in

Pfizer, Moderna e Johnson efficaci contro le varianti Covid: la conferma dell’Ema

Dopo lo stop alla somministrazione del vaccino AstraZeneca, una buona notizia pare giungere dall’Ema: i vaccini Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson sono in grado di allontanare il contagio da Covid-19, anche nelle sue varianti. L’Agenzia europea per i medicinali ha confermato, di fatto, l'”ottima efficacia contro le nuove varianti” dei vaccini a Rna messaggero. Si tratta dunque dei farmaci prodotti da Pfizer-Biontech, Moderna e, non ultimo, Johnson & Johnson. Il vaccino della multinazionale statunitense dovrebbe essere disponibile già ad aprile.

Varianti Covid vaccini efficaci

Varianti Covid vaccini efficaci Pfizer Moderna e Johnson: la conferma dell’Ema

Stando a quanto riferito da Tgcom24, arrivano dichiarazioni rassicurazioni anche in merito ad AstraZeneca. Nonostante la sospensione momentanea delle somministrazioni, l’Ema assicura che “il rapporto benefici/rischi è positivo e non vediamo problemi nel proseguire con le somministrazioni”. Ma intanto diversi Paesi dell’Ue, compresa l’Italia, hanno deciso – per precauzione – di interrompere temporaneamente la vaccinazione in attesa di maggiori approfondimenti sui casi che hanno portato al decesso di alcuni pazienti.

ARTICOLO | Astrazeneca sospeso in Italia, Germania e Francia: “misura precauzionale”

ARTICOLO | Italia verso il vaccino Covid obbligatorio? Ecco cosa rischia chi lo rifiuta

Varianti Covid vaccini efficaci

Evitare gli sprechi, Figliuolo firma l’ordinanza

Mentre la campagna vaccinale prosegue secondo il piano previsto dal governo, – per evitare eventuali sprechi sulle dosi – il commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo ha firmato l’ordinanza sui vaccini residui. “Le dosi eventualmente residue a fine giornata, – si legge nel documento – qualora non conservabili, siano eccezionalmente somministrate, per ottimizzarne l’impiego evitando sprechi, in favore di soggetti comunque disponibili al momento, secondo l’ordine di priorità individuato dal Piano strategico nazionale”. Intanto in Lombardia è stato inaugurato il primo drive through per le vaccinazioni. Nel capoluogo meneghino sarà possibile somministrare ogni giorno fino a duemila dosi dopo il rinvio di ben 33.500 appuntamenti di vaccinazione previsti con le dosi AstraZeneca poi sospese. >> Leggi tutte le news

Brescia 12 anni spara

Taranto, uccide la moglie e la suocera poi fugge: i carabinieri sulle tracce del killer

astrazeneca sospeso italia

Astrazeneca sospeso in Italia: cosa deve sapere chi aspetta la seconda dose