in

Vasco Rossi, le frasi più belle tratte dalle sue canzoni e non solo: da “Albachiara” a “Sally”

Vasco Rossi frasi canzoni più belle. Abbiamo raccolto per voi le migliori citazioni del Blasco, tra i più amati cantautori italiani. Definito dai più un provocatore, è noto anche come l’aedo di Zocca. Il rocker per eccellenza: dall’inizio della sua carriera nel 1977, ha pubblicato 33 album, di cui 17 in studio, 11 dal vivo e 5 raccolte ufficiali, oltre a due EP e un’opera audiovisiva. Parliamo nel complesso di 182 canzoni. Da Vita spericola a Vivere, da Anima fragile a C’è chi dice no, da Senza parole a Rewind. E ancora Albachiara, Sally, Colpa d’Alfredo.

leggi anche l’articolo —> Colpa d’Alfredo retroscena dopo 40 anni: «Vasco perse Daniela, ma scrisse un capolavoro»

Vasco Rossi frasi

Vasco Rossi frasi canzoni più belle: da “Albachiara” a “Sally”

Vasco Rossi, noto anche come Vasco, o con l’appellativo Il Blasco (Zocca, 7 febbraio 1952), è uno degli artisti italiani di maggior successo. Ecco di seguito le frasi più belle delle sue canzoni. Quanti di noi si sono innamorati sulle note di Ogni volta? Hanno pianto ascoltando Siamo soli? Ballato e urlato a squarciagola Buoni o cattivi? Un mito, un’icona per tante generazioni.

  • Perché la vita è un brivido che vola via,
    è tutto un equilibrio sopra la follia.
  • Ho fatto un patto sai.
    Con le mie emozioni.
    Le lascio libere.
    E loro non mi fanno fuori.
  • Vivere e sorridere dei guai
    Così come non hai fatto mai
    E poi pensare che domani sarà sempre meglio.
  • Le stelle stanno in cielo
    E I Sogni non lo so
    So solo che son pochi
    Quelli che s’avverano.
  • E tu
    chissà dove sei
    anima fragile
    che mi ascoltavi immobile
    ma senza ridere.

Vasco Rossi frasi

  • Le canzoni son come i fiori
    nascon da sole, sono come i sogni
    e a noi non resta che scriverle in fretta
    perché poi svaniscono
    e non si ricordano più!
  • La vita non è facile,
    ma a volte basta un complice
    e tutto è già più semplice.
  • Cosa importa se è finita
    e cosa importa se ho la gola bruciata, o no?
    ciò che conta è che sia stata
    una splendida giornata.
  • Se ogni pensiero fossi io, cosa faresti tu?
  • Ed è proprio quello che non si potrebbe che vorrei
    Ed è sempre quello che non si farebbe che farei
    Ed è come quello che non si direbbe che direi
    Quando dico che non è così il mondo che vorrei.

vasco

«Io non sono un cattivo maestro»

Qui invece alcune frasi di Vasco prese dalle interviste e dichiarazioni pubbliche.

  • «Mi piacciono le persone ferite, quelle che hanno paura. Mi piacciono perché pensano di non essere speciali ed invece non sanno che sono le persone migliori».
  • «Io non sono un cattivo maestro. Non sono proprio un maestro: semmai sono cattivo, ma maestro no. Non sono un esempio, sono una persona, un uomo. Sono la voce di chi non ha voce, sono la voce della gente».
  • «Essere una rockstar, per me, vuol dire piangere, ridere, divertirsi, e far piangere, far ridere, far divertire».
  • «Un artista non deve avere pudore. Altrimenti non è un artista. Devi essere veramente spudorato per cantare le tue emozioni. Aristotele diceva: un uomo può cantare solo se è ubriaco».
  • «La cosa più difficile non è essere dei fenomeni o degli eroi, la cosa più difficile è essere persone normali».

Vasco Rossi

Come è nata “Albachiara”, un classico della musica italiana

È “Albachiara” un tassello fondamentale della storia artistica e la poetica di Vasco Rossi. Inclusa nel suo secondo album “Non siamo mica gli americani!”. Ma com’è nata? L’ha raccontato lui stesso nella sua autobiografia: «Ero a casa a preparare gli esami dell’università. Era il 1979. Dalla finestra vedevo sempre una ragazzina arrivare con la corriera. Avrà avuto tredici, quattordici anni. Quando ne compì diciotto, e io praticamente non ero più perseguibile, glielo dissi: ‘Guarda che l’ho scritta per te ‘Albachiara’. Lei non ci voleva credere e fu così che mi venne ‘Una canzone per te’…». 

Vasco Rossi

 

 

 

allegri

Chi è Massimiliano Allegri: carriera, vita privata e curiosità sull’allenatore

Antonio Logli lettera dal carcere: «Non so dove sia Roberta, spero che la verità – quella vera – verrà a galla»