in

Milano-Varese, violenze sessuali sul treno e in stazione: fermati i due presunti balordi

Violenza treno Milano Varese, fermati due uomini – La Squadra Mobile di Varese e la Polfer hanno individuato i presunti aguzzini. Gli abusi sessuali sono avvenuti venerdì sera a bordo di un treno della linea ferroviaria Milano-Varese e in stazione a Vedano Olona (Varese). La prima ragazza dopo essere stata aggredita è riuscita a fuggire, mettendosi in salvo. La seconda invece ha subito violenza a bordo del treno. Entrambe sono state trasportate, in stato di choc, in ospedale.

leggi anche l’articolo —> Studente italiano accoltellato a New York: Davide studiava alla Columbia University

violenza sessuale treno milano Varese

Milano-Varese, violenze sessuali sul treno e in stazione: fermati i due presunti balordi

Decisive per le indagini le immagini delle telecamere di videosorveglianza, ma soprattutto la testimonianza di una delle due ragazze. «Ero seduta sul treno, tornavo a casa dopo la giornata di lavoro. Come sempre. Stavo guardando il cellulare… Quei due sono arrivati all’improvviso. Di colpo. Nemmeno il tempo di sentirli, di accorgermi di niente… Uno mi ha bloccata, mi teneva ferma, non riuscivo a muovermi, mentre l’altro…», ha detto la vittima agli inquirenti. Le persone fermate sono un italiano e un nordafricano. I due uomini sono stati riconosciuti dai carabinieri nel corso di un altro intervento per altri fatti all’interno di una casa. Gli aggressori sono stati identificati a Saronno dopo una segnalazione per schiamazzi durante un festino da amici: i due balordi, un italiano di 21 anni e un marocchino di 27, dopo le violenze sessuali sono usciti dalla stazione indugiando sotto la telecamera, perfettamente funzionante. Con sfrontatezza.

violenza sessuale treno milano Varese

Sono stati identificati ad un festino a base di droga e alcol

Come riferisce «Il Corriere della Sera» i due uomini si sono poi diretti verso le vicine abitazioni. Non hanno cercato di nascondersi, tantomeno di lasciare la provincia di Varese. Nella notte tra sabato e ieri hanno pure preso parte ad un festino di droga e alcol. A chiamare il 112 sono stati i condòmini, disturbati dal baccano e dalla musica ad alto volume. Quando i militari sono arrivati sul posto hanno bloccato i due uomini e li hanno identificati come i possibili autori delle violenze sessuali. Portati in caserma sarebbero stati riconosciuti sia dalla vittima di stupro sia dal capotreno ed altri testimoni. La prima ragazza, lo ricordiamo, è stata violentata a bordo del treno, mentre l’altra è stata aggredita, ma è riuscita a sfuggire agli abusi nella stazione di Venegono Inferiore. Leggi anche l’articolo —> Jesi, malore improvviso in casa: Monica Cerioni muore a 55 anni

Seguici sul nostro canale Telegram

super green pass regole

Da oggi in vigore il Super Green Pass, cosa cambia: le Faq del governo

green pass controlli

Super Green Pass, primo multato a Roma: ecco come avvengono i controlli