in

Viterbo, professore trovato morto in auto: è stato ucciso, forse fuggiva da qualcuno

Viterbo professore ucciso – Non si è trattato di un incidente, è stato assassinato il docente dell’Università della Tuscia, Dario Angeletti, trovato morto nella sua auto in un parcheggio a Tarquinia. A rinvenire il cadavere insanguinato dell’uomo al posto del guidatore, con la cintura di sicurezza inserita, un passante che ha subito avvisato le forze dell’ordine. E ora spuntano le prime ipotesi: i carabinieri hanno eseguito già alcune perquisizioni.

leggi anche l’articolo —> Ancona, bimbo di soli 10 mesi ingerisce droga: aperta un’inchiesta

professore ucciso Viterbo

Viterbo, professore trovato morto in auto: è stato ucciso, forse fuggiva da qualcuno

Giallo sulla morte di Dario Angeletti, 50 anni, biologo marino e professore associato all’università di Viterbo, trovato cadavere nel parcheggio vicino delle Saline, a Tarquinia. Sul luogo dove è stato rinvenuto il corpo ci sono alcuni segni di frenata che lasciano avanzare un’ipotesi: forse la vittima stava cercando di fuggire da qualcuno che lo inseguiva. Al vaglio dei carabinieri le immagini delle telecamere presenti sul luogo del delitto, che è una riserva faunistica. Il docente sarebbe stato ucciso con uno o due colpi di pistola. Dalle prime ricostruzioni, ancora tutte da verificare, il professore avrebbe tentato di scappare da qualcuno, che una volta raggiunto, lo avrebbe affiancato nel parcheggio delle Saline, per poi freddarlo con un’arma da fuoco.

Viterbo professore ucciso

Le indagini si concentrano anche sulla vita dell’uomo

Il professor Angeletti, come scrive “Rai News”, al momento del ritrovamento era insanguinato, seduto al posto del guidatore, con la cintura di sicurezza allacciata. Le indagini si concentrano ora sulla vita dell’uomo. La vittima era un insegnante cinquantenne dell’Unitus, stimato biologo marino, che lavorava  alle Saline. La vittima era sposato con una veterinaria e aveva due figli. Era molto conosciuto nel Viterbese. Nella notte sono scattate, come dicevamo in apertura, le prime perquisizioni. I carabinieri avrebbero ascoltato anche un testimone e a stretto giro sentiranno gli amici e i parenti del docente. Stando a quanto riportato da “TgCom24” le forze dell’ordine avrebbero già un sospettato. Leggi anche l’articolo —> Ferrara, 18enne marocchina maltrattata per anni: in arresto il padre, diffidato il fratello

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Ferrara ragazza marocchina maltrattata per anni, padre in arresto

Ferrara, 18enne marocchina maltrattata per anni: in arresto il padre, diffidato il fratello

Cordignano incidente stradale, 27enne rimane incastrato tra le lamiere

Cordignano, incidente stradale sulla statale 71: 27enne incastrato tra le lamiere