in

Viviana Parisi, il padre: «Le hanno rotto le gambe», zone d’ombra e dubbi

Morte Viviana e Gioele news: a Quarto Grado si è tornati a parlare del giallo di Caronia e dei forti dubbi nutriti dai familiari della dj 43enne, i quali continuano a respingere con forza l’ipotesi investigativa dell’omicidio-suicidio. Tante le zone d’ombra che, a quasi tre mesi dai fatti, caratterizzano ancora siffatta vicenda.

viviana-parisi-frasche-sul-corpo-no-caduta

Viviana Parisi: “Qualcuno l’ha uccisa e le ha rotto le gambe”

La donna si è suicidata, è morta in seguito ad una aggressione da parte di animali selvatici o il suo decesso è dovuto a cause nemmeno ancora scandagliate? E il suo bimbo di 4 anni, Gioele, come è morto? Interrogativi ad oggi senza risposta. La Procura di Patti non ha mai escluso alcuna ipotesi, le famiglie Parisi e Mondello invece battono sulla pista del delitto. “Secondo me mio figlio è stato aggredito dai cani”, ha ribadito Daniele Mondello, marito di Viviana e papà di Gioele, ai microfoni di Quarto Grado. Per l’uomo Viviana avrebbe assistito all’aggressione del figlio da parte di uno o più animali selvatici e sarebbe intervenuta per difenderlo. La moglie, in quanto “testimone scomoda”, sarebbe stata eliminata da qualcuno che avrebbe visto tutto. Qualcuno che con quegli animali aveva a che fare e avrebbe temuto una denuncia. “Secondo me sì, l’hanno uccisa e le hanno rotto le bambe”, ha dichiarato a Quarto Grado il padre della dj. Nei boschi di Caronia, il 3 agosto scorso, si aggiravano non solo dei cani ma anche tori, suini dei Nebrodi ed altri animali selvatici come la volpe. Possibile che quegli animali abbiano aggredito il piccolo Gioele?

viviana-parisi-frasche-sul-corpo-no-caduta

Il giallo delle scarpe 

C’è poi il giallo delle scarpe di Viviana. La tomaia della sneaker (vedi foto) bianca è pulita. Come è possibile? Se infatti la donna avesse camminato tra i rovi la suola delle calzature si sarebbe dovuta sporcare di terriccio o le scarpe avrebbero dovuto portare traccia di qualche arbusto impigliato. E poi manca il calzino. Ed anche le suole dei sandaletti di Gioele erano pulite. La donna ha percorso quasi 600 metri dal guard-rail dell’Autostrada, il piccolo oltre 200. “Non sarebbe mai salita sul traliccio”, ha detto il marito, secondo cui il corpo della moglie sarebbe stato portato lì “per depistare …”.

Frasche sul corpo di Viviana non compatibili con caduta dall’alto

«Il corpo di Viviana Parisi presenta lividi, tumefazioni, ferite su parti non a contatto con il terreno sottostante e pertanto non cagionate da una ipotetica caduta dall’alto per impatto con lo stesso; e visto che il corpo è sovrastato da alcune frasche, altra incongruenza con una caduta, dal traliccio, abbiamo presentato una nuova istanza alla Procura di Patti su ulteriori analisi per trovare sangue o tracce biologiche su queste frasche». Queste le recenti dichiarazioni degli avvocati del marito di Viviana, Pietro Venuti e Claudio Mondello.

I due legali, alla luce di queste constatazioni, hanno presentato un’istanza alla Procura chiedendo ulteriori accertamenti investigativi. «Riteniamo che i ramoscelli delle frasche se Viviana fosse caduta dal traliccio si sarebbero dovuti trovare sotto il cadavere e non sopra o rompersi per l’impatto. Inoltre il luogo del rinvenimento del corpo appare scevro della presenza di frasche e ramoscelli e questo fa ipotizzare siano stati portati lì da qualcuno». Potrebbe interessarti anche —> Viviana e Gioele, resi noti i verbali dei testimoni: troppe incongruenze

 

Lettera dal fronte scolastico: docente positivo al Covid racconta il suo dramma

Covid, bollettino di oggi: i contagi “non esplodono” ma crescono le terapie intensive