in

Incendio a Pescara, brucia pineta dannunziana: bagnanti in fuga, centralini in tilt

Lunedì 2 agosto 2021. Pescara, incendio di vaste proporzioni, nel primo pomeriggio di ieri, nella zona sud della città. Le fiamme, rese ancora più alte dal forte vento, si sono propagate velocemente, seminando il panico nella regione. A darne notizia ‘Abruzzolive.it’. Il fuoco ha devastato la Costa dei Trabocchi, con il territorio di Rocca San Giovanni (Ch) irriconoscibile. Ridotta a cenere la pinetina di Vallevò. Fuoco e fiamme si sono sviluppati, a partire dalle 14.30, su un fronte di chilometri, sia verso San Vito che verso Fossacesia.

leggi anche l’articolo —> Bergamo, incidente stradale a Ranica tra auto e moto: morto un 25enne

incendio pescara

Incendio a Pescara, brucia pineta dannunziana: bagnanti in fuga, centralini presi d’assalto

Numerosi incendi sono in corso anche sul territorio comunale di Ortona. Non pochi i focolai che stanno interessando varie contrade della cittadina. Fiamme dalla costa alle campagne. Scene apocalittiche: centinaia le persone in strada. Un fuggi fuggi di cittadini e turisti spaventati. «È un giorno difficile per Pescara. Da alcune ore si combatte una dura battaglia per difendere dalle fiamme lo scrigno naturale più prezioso, la Pineta dannunziana. Centinaia di uomini dei vigili del fuoco, carabinieri forestali, polizia di Stato, polizia municipale, protezione civile stanno dando tutto in una domenica con temperature sopra i 40 gradi e un vento di libeccio che è insidioso in ogni punto. Siamo a lavoro per arginare i focolai d’incendio che a più riprese, seppur già spenti, in pochi secondi riprendono vigore e aggrediscono anche aree di riserva integrale», si legge sulla pagina Facebook del Comune di Pescara.

incendio pescara

Le cause del rogo che sta mettendo in ginocchio la regione

«Le zone più coinvolte sono la rotonda e le prime propaggini della collina di San Silvestro, l’area a valle di via Terra Vergine, Villaggio Alcione, fosso Vallelunga fino al Mare, colle Breccia, un tratto di via Scarfoglio, la parte retrostante la chiesa Stella Maris. Interessate anche alcune palme e ombrelloni dei lidi a sud, ma il cuore dell’emergenza è la pineta. Alcune famiglie hanno lasciato le case per sicurezza. Due le abitazioni colpite, una di queste è andata distrutta. Confidiamo nella forza degli operatori, la situazione sta migliorando ma è necessario restare vigili. Il sindaco Carlo Masci sta seguendo da molte ore sul posto l’evolversi della situazione. Sono arrivati in via della Bonifica anche il Governatore Marco Marsilio e il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri. A sera la situazione è in buona parte stata domata, anche grazie all’intervento di due elicotteri e dei canadair che dall’alto hanno rilasciato acqua sui roghi», viene spiegato.

Sugli incendi che stanno mettendo in ginocchio l’Abruzzo è intervenuto anche il primo cittadino di Pescara: «Ci sono stati numerosi focolai, ora saranno gli inquirenti a dover chiarire se si sia trattato di fiamme di natura dolosa o colposa o dovute ad altre cause», queste le sue parole sui social. Leggi anche l’articolo —> Incidente a Mamoiada, scontro tra due auto: morto un 60enne, ci sono feriti [VIDEO]

Abruzzo incendio pescara

 

Gianmarco Tamberi età

Chi è Gianmarco Tamberi, vita privata e carriera: tutto sul campione di salto in alto

Sara Simeoni Tokyo 2020

Sara Simeoni commossa per la vittoria degli azzurri: “L’atletica italiana ha dimostrato che c’è”