in

Agata Scuto scomparsa, la madre aggiunge dettagli: «Lei aveva organizzato tutto»

Agata Scuto scomparsa ad Acireale, davvero la 22enne non è mai uscita dalla sua casa come un telespettatore anonimo ha segnalato a Chi l’ha visto?: “Cercatela in cantina”. La redazione del programma di Rai 3 sta cercando di scoprirlo e i suoi inviati sono tornati ad Acireale nonostante le minacce di morte ricevute. Grazie al loro lavoro anche la Procura si è attivata ed ha aperto un fascicolo di indagine sulla vicenda.

Ma la madre Mariella insiste: “Da questa casa Agata è uscita viva!”. L’allontanamento volontario, com’è noto, è ciò che i familiari della ragazza ipotizzano. Secondo ciò che da giorni ormai vanno raccontando, Agata sarebbe andata via di casa insieme ad un ragazzo. Otto anni fa, il 4 giugno 2012. Da allora, eccezion fatta per una denuncia ai carabinieri ritirata poco tempo dopo, nessuno dei familiari ha più cercato Agata.

“Lei aveva organizzato tutto”: Agata Scuto, nuove dichiarazioni della madre

“Quando una figlia ti dice ‘vattene di casa …’ … lei aveva tutto organizzato secondo me”, dice la mamma Mariella nella recente intervista mandata in onda mercoledì 21 ottobre da Chi l’ha visto?. Agata è una ragazza fragile, dal giorno della sua misteriosa scomparsa sono trascorsi 8 anni. Senza sue notizie. Usciva raramente di casa e, quando lo faceva, era sempre accompagnata da qualcuno. Vede poche persone. Oltre ai suoi fratelli, Rosario, l’allora compagno della madre. “Una volta mi ha detto ‘perché non lasci la mamma e ti fidanzi con me’, e io le ho risposto ‘Agata, ma cosa stai dicendo? …”. Sono parole di Rosario, queste.

Rosario shock: Agata gli avrebbe detto “fidanzati con me e lascia la mamma”

L’uomo ha in sostanza lasciato intendere che Agata provasse un’attrazione nei suoi confronti. “Ma niente di che …”, ha poi aggiunto, accennando un sorriso, ai microfoni di Chi l’ha visto? in una prima intervista rilasciata all’inviato del programma. Com’è noto poi il suo atteggiamento è radicalmente cambiato. Rosario ed un amico, infatti, hanno aggredito verbalmente la troupe televisiva minacciando di morte il cronista tornato ad Acireale per approfondire ulteriormente il caso della giovane scomparsa.

Alcuni membri della famiglia di Agata stanno scoprendo i retroscena di questa storia solo adesso, a 8 anni dai fatti, grazie a Chi l’ha visto?. Dopo la nonna paterna della ragazzina, adesso anche la sorella ha rilasciato delle dichiarazioni. E davanti le telecamere di Chi l’ha visto? ha detto: “Agata è affettuosa, dolce … Penso ogni giorno a lei, eccome se la vorrei incontrare …”.

La sorella di Agata rompe il silenzio: parla Giusy

Giusy era andata via di casa ben prima che Agata sparisse. Non aveva accettato il fatto che dopo la separazione la loro madre avesse deciso di rifarsi una vita con Rosario, appunto, che si era trasferito a vivere proprio nella loro casa. Sia lei che il padre avrebbero cercato di convincere Agata ad andar via da lì ma lei avrebbe sempre rifiutato dicendo di volere stare con la mamma.

Agata aveva espresso il desiderio di andare a vivere con sua sorella Giusy, ma poi una volta ricevuta la pensione di invalidità ed i suoi arretrati (13mila euro), cambiò idea. “Sì, c’era quella idea, era entusiasta di venire a vivere con me … fino a che un giorno mi ha telefonato e mi ha detto queste parole: ‘Giusy, io di venire con te non me la sento. Voglio stare con la mamma’…”. Da quel momento in poi la pensione di Agata è stata a disposizione della madre, di uno dei fratelli e di Rosario, i quali in tutti questi 8 anni hanno continuato a percepire quella somma mensile. Potrebbe interessarti anche —> Scomparsa Agata Scuto, Roberta Bruzzone: «La famiglia non convince»

Agata Scuto scomparsa: la scheda di Chi l’ha visto?

Sesso:F
Età:22 (al momento della scomparsa)
Statura:162
Occhi:castani
Capelli:castani
Abbigliamento:una maglietta ed un paio di jeans.
Segni particolari:braccio destro e gamba destra offesi
Scomparso da:Acireale (Catania)
Data della scomparsa:04/06/2012
Data pubblicazione:18/09/2020

 

Sara Croce

Sara Croce: «Vasfi mi portava in palmo di mano, ora vuole indietro pure la lavatrice»

Rezza Iss

Covid Italia, Rezza (Iss): «Situazione grave, crescono contagi e ricoveri. State a casa!»