in

Ambrogino d’Oro 2020 ai caduti per Covid: premiati anche i Ferragnez

Ambrogino d’Oro 2020 a chi? La Commissione per la Concessione delle Civiche Benemerenze del Comune di Milano ha reso noti i 39 nomi che saranno insigniti degli Ambrogini d’oro il prossimo 7 dicembre, giorno appunto di Sant’Ambrogio. Tra i premiati gli operatori sanitari morti di Covid, ma anche Chiara Ferragni e Fedez. Il motivo? I Ferragnez riceveranno il riconoscimento per aver promosso la grande campagna di raccolta fondi con cui è stato finanziato il nuovo reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele. Saranno consegnate ben quattro Medaglie d’Oro alla Memoria, quindici Medaglie d’Oro e venti attestati di Civica Benemerenza.

leggi anche l’articolo —> Fedez: «Ci ha chiamato Conte per sensibilizzare la popolazione all’uso della mascherina»

Ambrogino d'oro 2020

Ambrogino d’Oro 2020 ai caduti per Covid: premiati anche i Ferragnez

Chiara Ferragni e Fedez riceveranno l’Ambrogino d’oro, la massima onorificenza che il Comune di Milano concede a chi ha dato lustro alla città. Il premio assai ambito arriva per il loro impegno durante i mesi della prima ondata dell’emergenza Covid, che colpì duramente soprattutto la Lombardia. Marito e moglie avevano lanciato, infatti, una raccolta fondi che aveva permesso loro di realizzare una terapia intensiva nuova all’ospedale San Raffaele. A decidere di assegnare l’onorificenza è stata l’apposita commissione del Comune di Milano, che include alcuni consiglieri e il presidente del Consiglio comunale. Come svela “TgCom24” la proposta di assegnare l’Ambrogino d’oro ai Ferragnez è arrivata da Forza Italia, dal consigliere Alessandro De Chirico. E non saranno i soli a ricevere tale importante riconoscimento in occasione della festa di San’Ambrogio.

Ambrogino d'oro 2020

Tra i tanti a ricevere l’importante riconoscimento Sergio Escobar e Fabio Concato

Ad ottenere l’Ambrogino d’oro molti esponenti illustri. Tra questi Giorgio Vittadini, professore ordinario di Statistica metodologica all’Università degli Studi di Milano Bicocca, fondatore e presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, il cantautore Fabio Concato, l’ex direttore del Piccolo Teatro di Milano, Sergio Escobar, per Claudio Trotta, promoter di concerti, per il velista Ambrogio Beccaria e per Cosima Buccoliero, direttrice del carcere di Bollate.

Medaglie d’oro alla Memoria per gli operatori sanitari caduti sul lavoro per Covid (Grande Medaglia d’Oro), Beppe Allegri e Mauro Resmini (due tassisti morti per Covid), Cristina Cattafesta (fondatrice del Cisda, il Coordinamento italiano di sostegno alle donne afghane) e Raffaele Masto, giornalista di Radio Popolare. La cerimonia, a causa della seconda ondata da Covid-19, si terrà ovviamente in forma ridotta. Leggi anche l’articolo —> Chiara Ferragni e Fedez mostrano la foto dell’ecografia: è subito polemica sui social

raffella carrà guardian

“Ha insegnato all’Europa la gioia del sesso”: così la Carrà è celebrata dal “Guardian”

Covid, ispezioni dei Nas nelle residenze per anziani: irregolarità in 37 strutture