in

Antonella Clerici e il ricordo commosso di Fabrizio Frizzi: «Non avevo più motivazioni…»

La sua casa nel bosco è un paradiso, la vita da pendolare non le pesa. Antonella Clerici è al settimo cielo: «Non mi manca nulla. Sono davvero felice», ha confidato in un’intervista a “Tv Sorrisi e Canzoni”: «L’unico neo, se ne vogliamo trovare uno, è questo: quando vado in giro nel bosco con i cani e incontriamo i cinghiali ho un po’ paura e mi irrigidisco. Vittorio, il mio compagno, mi ripete che non devo temerli ma creare armonia, allora gli animali ti lasciano stare. Solo che quando sono con lui è facile, se sono da sola… sono fifona! Però è vero: se crei armonia con la natura, la natura ti rispetta. È un insegnamento che serve a tutti noi e cerco anche di parlarne nel mio programma», ha raccontato la conduttrice di È sempre mezzogiorno. Nel corso della chiacchierata il volto di punta di Raiuno ha ripercorso la sua carriera e ricordato l’amico scomparso Fabrizio Frizzi.

leggi anche l’articolo —> Antonella Clerici, confessione clamorosa: «È stata l’unica volta che ho fatto le corna»

Antonella Clerici

Antonella Clerici ricorda Fabrizio Frizzi: «Non avevo più motivazioni…»

Antonella Clerici è soddisfatta dei numeri di “È sempre Mezzogiorno”: «Ognuno di noi ha una fascia oraria del cuore. Nel 2000 sono arrivata ad occupare quella fascia, l’ho studiata, l’ho fatta crescere e ho trovato un mio modo di parlare con quel pubblico, che ora conosco benissimo. Quello stile di conduzione l’ho ripreso con “È sempre mezzogiorno”, che è un format nuovo, non c’è gara e semplicemente si chiacchiera in cucina. Si parla di tutto, con delle finestre aperte sul mondo». Una carriera lunga 35 anni piena di successi la sua, che ha toccato l’apice col Festival di Sanremo del 2010: «Ricordo che mentre scendevo le scale mi ripetevo: “Antonella devi fingere di essere alla Prova del cuoco”. E così ho fatto: ho trattato Rania di Giordania e Jennifer Lopez con naturalezza, come io affronto la mia vita. Ho ballato con le ballerine del Moulin Rouge giocando… E quando pochi anni fa ho staccato un po’ la spina, è perché avevo bisogno di ritrovare quell’Antonella lì, quella spensieratezza, quel mio modo di condurre non superficiale, ma leggero».

Antonella Clerici

«Carlo Conti? È il mio amico del cuore»

Nel suo cuore tre colleghi: «Paolo Bonolis perché nel 2005 mi volle con lui a Sanremo e mi diede fiducia. Quando mi chiamò mi disse: “Mia figlia Silvia mangia solo quando ti vede in televisione: tu sei una che porta il buonumore e l’allegria, e ti vorrei nel mio Sanremo per questo”. Poi c’è Carlo Conti, il mio amico del cuore: abbiamo fatto una carriera insieme in Rai. Infine Fabrizio Frizzi. Per ovvi motivi». E il momento più doloroso è legato proprio alla morte del conduttore: «Tra il 2016 e il 2018. La morte di Fabrizio, la mia scelta di mollare “La prova del cuoco”: non avevo più motivazioni, non ho più sentito l’appoggio della mia azienda… C’è stato un concatenarsi di eventi e ho detto: “Meglio chiudere così e basta. O verranno tempi migliori, o comunque ho fatto una bella carriera”». Leggi anche l’articolo —> Antonella Clerici età, altezza, peso, vita privata, figli: tutte le curiosità sulla conduttrice

 

Paderno Dugnano incidente

Paderno Dugnano, gravissimo bambino di 3 anni travolto da un’auto: il conducente non aveva la patente

antonio catania

Chi è Antonio Catania: carriera, vita privata e moglie dell’attore italiano