in

Aquila, esplode bara nel loculo: visite sospese al cimitero

Aquila, esplode bara nel loculo, visite sospese. È un fatto rarissimo quello che è successo in Abruzzo. Un fenomeno che lasciato sconcertati i cittadini, come pure gli stessi addetti comunali. Le parole del sindaco della città, Pierluigi Biondi, fanno capire la portata dell’evento: «Abbiamo immediatamente allertato la Asl che, però, non potrà intervenire prima di lunedì mattina». Intanto il personale di una ditta specializzata è sopraggiunta per ripulire l’area e recuperare il feretro.

leggi anche l’articolo —> Ferrara, cade dalla bici e muore a 8 anni il giorno dopo: avviate le indagini

aquila esplode bara

Aquila, esplode bara nel loculo: visite sospese al cimitero della città abruzzese

Un fenomeno raro, ma possibile. La bara è esplosa nel loculo, costringendo l’amministrazione comunale de L’Aquila a chiudere. “Abbiamo immediatamente allertato la Asl che, però, non potrà intervenire prima di lunedì mattina – si legge in un comunicato che fa chiarezza sull’episodio – Sotto la supervisione del personale dell’Azienda sanitaria il personale di una ditta specializzata provvederà sia alla ripulitura dell’area sia al recupero del feretro che verrà nuovamente inumato. Sino a quel momento, pertanto, l’accesso al loculario sarà interdetto a chiunque non sia autorizzato”. Queste le parole del primo cittadino nella nota ufficiale: “Sino a quel momento, pertanto, l’accesso al loculario sarà interdetto a chiunque non sia autorizzato”.

L’inconveniente ha richiesto la chiusura del loculario anche per via delle tempistiche: a Ferragosto, infatti, non è stato possibile prevedere un intervento immediato. “Contrariamente a quanto si potrebbe pensare per quanto insolito possa essere, si tratta di criticità che seppure non sono comuni (fortunatamente), sono avvenute diverse volte”, spiega ‘Caffeina’ che riporta la notizia choc. Leggi anche l’articolo —> Stupro a Lignano Sabbiadoro, il padre della ragazza va dagli aggressori: “Erano come conigli”

bara esplode

Fenomeno rarissimo, quanto inquietante: l’ingresso al cimitero interdetto dal sindaco

Gli interventi hanno preso il via da stamani, lunedì 16 agosto. L’area interessata dall’esplosione del loculo dovrà essere ripulita. Si dovrà altresì recuperare il feretro per permettere una nuova inumazione. L’ingresso al cimitero dell’Aquila, lo ricordiamo, è stato interdetto dal sindaco, che non ha potuto fare altrimenti. Leggi anche l’articolo —> Auto si ribalta in A1 durante il sorpasso: quattro feriti, code chilometriche

aquila esplode bara

 

Baradar chi è

Chi è Abdul Ghani Baradar: ritratto del leader dei talebani “graziato” dagli Stati Uniti tre anni fa

Meteo, il caldo record ha le ore contate: da domani la svolta, le previsioni