in

Assalto alla Cgil e scontri a Roma, sei nuove misure cautelari: sono tutti di Forza Nuova

Gli agenti della Digos hanno eseguito altre sei misure cautelari per l’assalto alla sede della Cgil a Roma del 9 ottobre scorso, durante la protesta contro il Green pass obbligatorio sul posto di lavoro. Le immagini dei violenti scontri e disordini al centro della capitale sono un ricordo vivo nella mente di tutti. Per quel doloroso attacco, come riferisce l’Ansa, è stato disposto l’arresto di tre militanti di Forza Nuova, vicini agli ambienti ultras capitolini, e l’obbligo di dimora nel Comune di residenza per tre aderenti a Forza Nuova e ai movimenti No vax.

leggi anche l’articolo —> Sicilia, l’uragano Apollo è pronto ad abbattersi sull’isola: le città in allerta rossa

assalto sede cgil

Assalto alla Cgil e scontri a Roma, sei nuove misure cautelari: sono tutti di Forza Nuova

Attraverso l’analisi dei filmati, le indagini della Digos, coordinate dalla Procura di Roma, hanno accertato che le sei persone sottoposte a misura cautelare hanno avuto un ruolo nell’assalto alla Cgil. I sei, come riporta “TGCom24”, sono accusati, a seconda delle differenti posizioni, di devastazione e saccheggio aggravato, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Tra le persone sottoposte all’obbligo di dimora c’è anche il leader veronese di Forza Nuova. Al momento sono in corso ulteriori attività di indagine per individuare altri responsabili delle violenze. Le accuse contestate dal pm titolare del fascicolo Gianfederica Dito, lo ricordiamo, sono di devastazione e saccheggio aggravato, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Leggi anche l’articolo —> Roma, 12 arresti per il corteo “no green pass”: ci sono anche i vertici di Forza Nuova

assalto cgil roma

Seguici sul nostro canale Telegram

Ercolano giovani uccisi

Studenti uccisi ad Ercolano: chi erano le vittime Tullio Pagliaro e Giuseppe Fusella

draghi età curiosità

Mario Draghi sempre impeccabile in pubblico: la curiosa «fissazione» che nessuno conosce