in

Autocertificazione, quando serve in zona rossa, arancione e gialla e dove scaricarla

Autocertificazione quando serve presentarla? Secondo le nuove direttive, per spostarsi all’interno di zone arancione scuro e zone rosse sarà necessaria l’autocertificazione, per giustificare tutti quei movimenti non consentiti dalle ordinanze.

autocertificazione quando serve

Autocertificazione quando serve

Le misure del nuovo Dpcm firmato da Mario Draghi hanno validità a partire da sabato 6 marzo 2021. Tra le norme anti-Covid troviamo anche la conferma del coprifuoco. In tutto il territorio nazionale, a prescindere dalla zona, sarà sempre necessaria l’autocertificazione per tutti gli spostamenti oltre il coprifuoco, ossia dopo le 22. Inoltre, dalle 22 alle 5, sono consentiti gli spostamenti solo per comprovate esigenze di lavoro, di salute o urgenza. Sarà necessario presentare l’autocertificazione anche per uscire dalla propria regione.

Per quanto riguarda le zone arancioni, l’autocertificazione serve per uscire dal proprio Comune di residenza. Nelle zone arancione scuro, l’autocertificazione serve per uscire dal proprio Comune di residenza solo per comprovate esigenze di lavoro, di salute o urgenza. In zona arancione scuro, sono inoltre vietati gli spostamenti anche all’interno del proprio comune per andare nelle case private di amici e parenti, andare nella propria seconda casa e uscire di casa per andare a fare acquisti in più di una persona. Per quanto riguarda le zone rosse, infine, ogni uscita deve essere giustificata con l’autocertificazione e i motivi di spostamento devono essere per salute, lavoro o necessità.

ARTICOLO | Festa della donna 2021: dalle origini della celebrazione al contributo femminile nella lotta contro il Covid

ARTICOLO | Intervista a Harry e Meghan, la duchessa come Diana, lui: «Non potevo permettere alla Storia di ripetersi»

autocertificazione quando serve

Come scaricare e compilare l’autocertificazione

L’autocertificazione che servirà per giustificare gli spostamenti dopo il nuovo cambio di colore delle Regioni, può essere scaricata direttamente dal sito del Ministero dell’Interno. Per compilarla basterà riempire a penna o in digitale negli appositi spazi, tutte le informazioni riguardanti l’identità del dichiarante. Servirà poi scrivere anche l’indirizzo da cui è partito lo spostamento, l’indirizzo della propria destinazione e barrare la casella necessaria ad indicare quale sia lo stato di necessità che ha comportato lo spostamento. Chiunque non abbia la possibilità di stampare il modulo può chiederlo direttamente agli operatori di polizia e l’autocertificazione verrà compilata al momento con loro.>>Tutte le notizie 

festa della donna

Festa della donna 2021: dalle origini della celebrazione al contributo femminile nella lotta contro il Covid

Dpcm Draghi regole zona

Dpcm Draghi, le nuove regole per zona rossa, arancione (rinforzata) e gialla: cosa si può fare