in

Bologna, bimba di 11 anni ricoverata per Covid: si tratta di un caso unico

La situazione Covid-19 in Italia sembra non migliorare. In questi giorni diverse regioni hanno cambiato colore, passando dalla zona gialla ad una arancione o rossa. Anche nelle regioni dove la situazione sembra essere sotto controllo non mancano delle realtà con misure anti-contagio rafforzate. Ieri, 26 febbraio 2021, erano 20.499 i nuovi casi di Covid-19 riscontrati in Italia con altri 253 morti. Il tasso di positività è del 6,3%. Questa volta i contagi stanno colpendo anche la popolazione più giovane. A Bologna una bimba di 11 anni è ricoverata in terapia intensiva proprio a causa delle conseguenze da coronavirus. I medici stanno facendo tutto il possibile per aiutare questa piccola guerriera.

Leggi anche –> Varianti Covid Rezza: «Scuole chiuse se ci sono focolai. In aumento casi tra i giovani»

Bologna bimba 11 anni ricoverata per Covid

Bologna, bimba di 11 ricoverata per Covid-19

In queste ultime ore, presso l’Ospedale di Sant’Orsola di Bologna, una bimba di 11 anni è ricoverata in terapia intensiva a causa del Covid-19. Secondo fonti mediche, come riportato da Il Resto del Carlino, le condizioni della giovane paziente, che è stata immediatamente soccorsa e intubata, sono sempre più gravi. La piccola è arrivata al Sant’Orsola nella notte tra martedì e mercoledì scorso da un’altra struttura a Cona a causa di un peggioramento della sua situazione clinica. Nessuno si sarebbe aspettato un decorso simile, dal momento che non presenta patologie pregresse. Un caso decisamente unico da inizio pandemia. Ora è tenuta sotto massima osservazione. Anche i suoi genitori sono risultati positivi al tampone. Sicuramente la piccola guerriera riuscirà a vincere e a tornare presto a casa.

terza ondata covid

Un caso unico

Intervistato da Il Resto del Carlino, il presidente nazionale Aarol-Emac Alessandro Vergallo ha dichiarato: «Ho sentito molti colleghi e, a quanto ci risulta, sarebbe il primo caso di una bimba così piccola, senza altre patologie a quanto parrebbe». Come riportato da Fanpage, nel corso della consueta conferenza stampa del venerdì della Cabina di Regia, Gianni Rezza ha dichiarato: «Notiamo negli ultimi giorni una diminuzione dell’età mediana dei contagiati, dovuta in parte all’effetto della campagna di vaccinazione delle fasce più fragili della popolazione ma anche per i focolai che sono scoppiati nelle scuole, che potrebbe essere conseguenza delle varianti che infettano in maniera più visibile i bambini, anche se nella maggior parte dei casi si tratta di asintomatici. Tende infatti a crescere tasso di incidenza in età scolastica, al di sopra degli 11 anni in particolare. […] Dobbiamo essere pragmatici».>> Altre News

Foto di repertorio

"Il cantante mascherato" Pappagallo vince

“Il cantante mascherato”, Pappagallo vince: Farfalla arriva al secondo posto, ecco chi erano

speranza Salvini

Dpcm Draghi, Salvini furioso: «Se va avanti così…», il retroscena sul messaggio a Speranza