in

Da lunedì la maggior parte dell’Italia in giallo: ecco quali regioni cambiano colore

Come ogni venerdì, grazie al monitoraggio dell’Iss oggi è atteso il cambio colore delle Regioni. Questa settimana lo si aspetta sicuramente più delle altre, visto che da lunedì 26 entra in vigore il nuovo decreto e il ripristino delle zone gialle, quelle che concedono più libertà. Secondo i dati della settimana, che verranno confermati nelle prossime ore, l’indice Rt nazionale è sceso a 0,81, e la maggior parte del Paese riuscirà ad allentare le misure. Solo la Sardegna, infatti, dovrebbe rimanere zona rossa. Vediamo però più nel dettaglio quale sarà la mappa della Penisola.

cambio colore regioni oggi

Cambio colore regioni oggi, quali diventeranno gialle

A partire da lunedì 26 aprile, quindi, grazie al cambio colore delle regioni di oggi, la maggior parte del Paese entrerà in zona gialla. Parliamo, nello specifico, di: Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Bolzano e Trento, Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio. Tutti questi territori saranno quasi sicuramente chiamati a sperimentare le nuove regole imposte del decreto che entrerà in vigore proprio la prossima settimana, come l’apertura dei bar e dei ristoranti anche la sera, solo all’aperto e rispettando l’orario del coprifuoco. Una Regione ancora in dubbio sul passaggio in zona gialla è il Molise: il suo indice Rt, infatti, è ancora sopra a 1 e questo potrebbe imporre la sua permanenza in zona arancione. Lo stesso vale per la Toscana: nonostante l’indice Rt sotto all’1, infatti, il resto dei dati potrebbero non essere sufficienti per effettuare il passaggio nella fascia di rischio più bassa.

Praticamente, quindi, Valle D’Aosta esclusa, la penisola dal nord alla Campania diventerà tutta gialla, mentre le regioni del Sud, almeno per un’altra settimana, saranno costrette a rimanere in zona arancione.

ARTICOLO | Matrimonio ai tempi del Covid: cosa prevede il nuovo Decreto per battesimi, feste di laurea e unioni civili

ARTICOLO | Riaperture, è scontro tra Regioni e Governo, Emiliano: “Coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio è una misura folle”

riaperture ristoranti palestre cinema

Cambio colore regioni oggi, quali rimangono arancioni o rosse

Stando ai dati forniti durante tutta la settimana, è già quasi certo che almeno tre regioni non subiranno il passaggio da arancione a giallo. Si tratta di Campania, Calabria e Sicilia. Non è invece ancora chiaro cosa toccherà alla Puglia, che vive la stessa situazione della Valle D’Aosta. In entrambe l’indice Rt è sceso sotto all’1, ma questo potrebbe non essere sufficiente. C’è poi la Basilicata, che spera grazie al monitoraggio e al cambio di colore delle regioni di oggi di diventare zona gialla, ma l’indice Rt è ancora oltre l’1 e questo potrebbe essere determinante.

Infine, c’è la Sardegna, l’unica regione che rimarrà zona rossa. Qui, infatti, l’indice Rt della scorsa settimana era in discesa, ma ancora superiore a 1. in realtà, l’intenzione del governo Draghi era quella di non far rimanere nessuna regione in questa fascia di rischi. Tuttavia, i dati forniti dall’isola non lasciano via di scampo al momento. >> Tutte le notizie di UrbanPost

Marisa laurito

Marisa Laurito e il dietro le quinte con Alain Delon: «Bellissimo, ma che sporcaccione»

Alessio praticò

Chi è Alessio Praticò: vita privata, carriera e curiosità sull’attore calabrese