in

Chi è Alfonso Bonafede: biografia e curriculum del Ministro della Giustizia

Chi è Alfonso Bonafede (scheda aggiornata il 19.5.2020). Nel governo Conte bis la poltrona di ministro della Giustizia, il cosiddetto “Guardasigilli” è di Alfonso Bonafede, nominato in quota Movimento 5 Stelle. Ripercorriamo la biografia, il curriculum professionale di Alfonso Bonafede, che in questi giorni dovrà affrontare due mozioni di sfiducia presentate contro di lui in Parlamento dal Centrodestra e da +Europa. Al centro della sfiducia al ministro della Giustizia, di cui le opposizioni chiedono le dimissioni, la nota vicenda delle accuse a lui rivolte dal magistrato Nino Di Matteo. Secondo il Pm siciliano, Bonafede l’avrebbe ostacolato per la nomina a capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria per motivi che definire “oscuri” è un eufemismo.

>> Governo, Conte pensa al rimpasto in estate: i ministri “a rischio”

 

chi-è-alfonso-bonafede-cv-biografia

Chi è Alfonso Bonafede: biografia e curriculum

Alfonso Bonafede è nato a Mazara del Vallo il 2 luglio 1976. Di professione avvocato, è da molti anni, prima ancora del “boom” pentastellato, un esponente di primo piano del Movimento 5 Stelle con cui è stato eletto alla Camera nel 2013. È stato uno dei parlamentari più fidati e vicini all’ex capo politico del Movimento, Luigi Di Maio. E’ soprannominato per questo il ‘mister Wolf’ a 5 Stelle. Ha fatto parte del direttorio politico M5s nella scorsa legislatura e, una volta, sciolto l’organismo, ha seguito le complicate vicende del Campidoglio fungendo da interfaccia sia con i parlamentari sia con Beppe Grillo e Davide Casaleggio.

Il curriculum vitae di Alfonso Bonafede

Di seguito, il curriculum vitae di Alfonso Bonafede:

  • Dal 2013 ad oggi, parlamentare eletto (circoscrizione Toscana) per il M5s alla Camera dei Deputati.
  • Dal 1° giugno 2018 ad oggi, ministro della Giustizia.

All’interno della Camera dei Deputati:

  • Vicepresidente della Commissione Giustizia;
  • Membro effettivo del Collegio d’Appello interno alla Camera.
  • Dal 2016, coordinatore dei comuni governati dal M5s.
  • Dal 2016, responsabile della funzione “Scudo della Rete” nella piattaforma Rousseau.
  • Nel 2009 candidato sindaco-portavoce del Movimento 5 stelle di Firenze.
  • Dal 2006 iscritto nel Meet-up di Firenze.

Istruzioni, formazione e titoli conseguiti

  • 2011. Conciliatore in materia di procedure conciliative tra imprese e clienti finali dei servizi elettrico e gas per il biennio 2010-2012 (qualifica conseguita a seguito della frequentazione del corso tenutosi a Milano, 24, 25 e 26 gennaio 2011, dal titolo «Che facciamo, conciliamo?»).-
  • 2009. Dottore di ricerca in Diritto Privato presso l’Università “La Sapienza” di Pisa. Titolo Tesi Dottorato: “Il danno non patrimoniale in Italia alla luce del diritto europeo”.
  • 2006. Avvocato dell’Ordine di Firenze.
  • 2003. Cultore della materia in Diritto Privato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Firenze.
  • 2002-2003. Bologna. Corso di formazione forense e di preparazione all’esame in Magistratura tenuto dal Giudice Ugo Di Benedetto.
  • 2002. Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Firenze. Titolo Tesi di laurea: “Il danno esistenziale. Il nodo al pettine della responsabilità civile”. Votazione: 105/110.

Alfonso Bonafede e il suo orientamento

In particolare, l’esperienza professionale di Alfonso Bonafede è maturata in tutto il settore civilistico, anche con riferimento ad azioni collettive ed azioni di classe. Gli approfondimenti accademici hanno avuto ad oggetto tutta l’area delle obbligazioni e dei contratti nonché quella della responsabilità da fatto illecito, sia sotto il profilo dei danni patrimoniali che dei danni non patrimoniali. Particolare interesse ed approfondimenti in materia di tutela del consumatore (Telecomunicazioni ed Erogazione Servizi elettrico e gas) e, negli ultimi anni, in tema di class action (introdotte in Italia con l’art. 140 – bis del “Codice del Consumo”).

 

vittoria deganello instagram

Vittoria Deganello Instagram un pezzetto di telo e nulla più, senza veli come mamma l’ha fatta: «Ma dai!»

mariasole pollio instagram

Mariasole Pollio Instagram nodo birichino tra i seni, decolleté strizzatissimo: «Sbalorditiva»