in

Chi è Mario Pirrello, vita privata e carriera: tutto sul noto attore italiano

Questa sera, 15 Febbraio 2021, a partire dalle 21.20 su Rai 1 andrà in onda una nuova puntata de Il Commissario Ricciardi, tratto dai libri di Maurizio de Giovanni. La serie tv si compone di sei episodi ambientati a Napoli negli anni ’30, ognuno tratto da uno dei romanzi dello scrittore. Il volto del commissario Ricciardi è quello di Lino Guanciale e stasera dovrà risolvere il mistero della morte del piccolo Matteo, il cui corpo viene ritrovato durante la settimana dei Morti. Il commissario durante le sue indagini si confronta e scontra con il Vice Questore Angelo Garzo, interpretato da Mario Pirrello. Scopriamo ora tutte le curiosità sulla vita privata e pubblica del noto attore italiano.

Leggi anche –> Lino Guanciale è il commissario Ricciardi: «È un personaggio che mi ha entusiasmato»

Mario Pirrello

Mario Pirrello e la sua vita privata

Mario Pirrello, classe 1972, è nato a Moncalieri, in provincia di Torino. L’attore ha 49 anni. La sua altezza e il suo peso al momento non sono disponibili. Da giovane sognava di fare il cuoco a Londra. Poi però ha deciso di studiare recitazione presso la scuola del Teatro Stabile di Torino e dopo oltre 20 anni di carriera in teatro ha esordito anche sul piccolo e grande schermo. Durante una lunga intervista ad Askanews, parlando del suo passato, ha dichiarato: «L’inizio di tutto fu a Moncalieri, alle porte di Torino. Facevo il militare, ero cuoco, al sabato non mi perdevo uno spettacolo dei ‘Soggetti’ al Circolo Dravelli. Ridevo come un pazzo e andavo a dormire pensando: voglio partecipare a questo tipo di gioia, ma non come spettatore. Mi iscrissi allora a un corso di teatro proprio al Dravelli». Da questo momento in poi Mario ha dato il via alla sua nuova vita nel mondo dello spettacolo.

Una vita tra teatro, televisione e cinema

Mario Pirrello, dopo essere stato allievo di Ronconi, a soli 25 anni si è ritrovato a lavorare con Gabriele Lavia. Dopo questa esperienza tutta teatrale, per Mario sono arrivati nuovi ruoli con altri importanti registi. Durante la lunga intervista a Askanews, ha dichiarato: «Sì, alcuni per me inaspettati. Mario Martone mi chiese se potevo sostituire un attore per le ‘Operette morali’. […] Fu una bella esperienza». Poi sempre con Martone ha lavorato in La Morte di Danton. A gennaio 2021 Mario ha esordito sul piccolo schermo con la fiction Il Commissario Ricciardi, diretta da Alessandro d’Alatri: «Mi ha dato fiducia. Il personaggio nato dalla penna da De Giovanni è un uomo ridicolo e inadeguato a gestire il potere, che vive nella paura di pestare i piedi a nobili e a gerarchi fascisti, è per questo preferisce avere un colpevole di comodo piuttosto, che averne uno vero, ma ingombrante». A breve, Pirrello approderà anche su Netflix con l’ultimo film di Marco Tullio Giordana. >> Altri Gossip

Seguici sul nostro canale Telegram

Coronavirus Europa

“La variante inglese è più letale”: lo studio internazionale ora sul tavolo del Cts

Covid, i virologi chiedono di usare anche Sputnik V: cosa sappiamo sul vaccino russo