in

Chi era Gigi Simoni morto oggi: tutto sull’ex allenatore scomparso a 81 anni

Lutto nel mondo del calcio, oggi, 22 maggio 2020, è morto Gigi Simoni all’età di 81 anni. L’ex calciatore ed ex allenatore nel 2019 era stato colpito da un ictus, ma grazie ad un ricovero tempestivo presso l’Ospedale Cisanello di Pisa la situazione si era risolta per il meglio. Nelle ultime ore però le sue condizioni di salute si sono aggravate e Gigi Simoni non ce l’ha fatta, lasciando così un grandissimo vuoto nel mondo del calcio italiano. Chi era? In quali squadre ha giocato come centrocampista? Quali squadre ha, invece, allenato? Aveva moglie e figli? Ecco tutte le risposte a queste e a tante altre domande.

Leggi anche –> Pakistan aereo caduto a Karachi: lo schianto in una zona residenziale, oltre 100 i passeggeri

Gigi Simoni

Gigi Simoni morto oggi: una vita dedicata al calcio

Luigi Simoni, detto Gigi, era nato a Crevalcore il 22 gennaio 1939. È stato un dirigente sportivo, allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista. Gigi Simoni, come allenatore, è ricordato soprattutto per aver guidato l’Inter nel 1997/1998, ovvero l’anno della vittoria in Coppa UEFA e del testa a testa con la Juventus. L’ex calciatore ha avuto due mogli. Con la prima Leda, ha avuto ben quattro figli: Adriano, Fiamma, Maria Saide e Cecilia. Suo figlio Adriano morì a 33 anni il 25 ottobre 1999 dopo un tragico incidente stradale. Poi Gigi si è risposato una seconda volta con Monica Fontani. Come calciatore ha debuttato con il Mantova di Edmondo Fabbri. Poi nel 1964 ha giocato con il Torino. Nel 1967 è passato alla Juventus e l’anno dopo al Brescia. Ha concluso la sua carriera nel 1974, a 35 anni, dopo tre anni nel Genoa.

Gigi Simoni

La carriera da allenatore

Gigi Simoni ha iniziato la carriera da allenatore subentrando a Guido Vincenzi sulla panchina del Genoa in Serie B nel corso della stagione 1974-1975. Lasciata Genova, ha allenato per due anni il Brescia. Dopo un lungo periodo come allenatore della Cremonese, nel 1996 è stato nominato allenatore del Napoli. Poi nel 1997 ha firmato un contratto con l’Inter. I nerazzurri con Simoni vinsero la Coppa UEFA contro la Lazio. Poi nel 2003 è tornato alla guida del Napoli. Il 28 gennaio 2013 è diventato ufficialmente direttore tecnico della Cremonese. Il 17 giugno 2014 è stato nominato presidente della società grigio-rossa al posto di Maurizio Calcinoni. Infine, Il 2 giugno 2016 è stato sostituito da Michelangelo Rampulla. >>Gigi Simoni, malore improvviso: la situazione è grave

pakistan aereo caduto

Pakistan aereo caduto a Karachi: lo schianto in una zona residenziale, oltre 100 i passeggeri

alex del piero oggi

Alex Del Piero oggi, replica all’ironia social dopo il ricovero: «L’acqua della salute? Ecco la verità»