in

Coronavirus Bologna truffa clamorosa: «Signora, le disinfetto i contanti»

Purtroppo non sono pochi gli episodi di sciacallaggio segnalati nelle ultime ore dopo la notizia dei primi casi di contagio per il nuovo coronavirus in Italia. Secondo quanto riportato da Repubblica un’anziana signora ha segnalato di essere stata derubata in casa. La truffa arriva da Bologna, in pieno centro. Con la scusa del COVID-19 una donna ieri pomeriggio si è introdotta nella dimora di un 81enne, che vive in via Rimesse, zona Massarenti. Stando alle parole della vittima la truffatrice in questione si sarebbe spacciata per funzionaria pubblica, avrebbe citofonato e si sarebbe fatta aprire la porta di casa con la motivazione di dover disinfettare il denaro a causa del coronavirus che sta mietendo vittime nel Nord Italia. L’anziana signora, ingenuamente, l’ha fatta entrare in casa e le ha consegnato 500 euro. A quel punto la ladra è scappata col denaro, lasciando l’anziana esterrefatta. Prontamente quest’ultima, resasi conto dell’inganno ai suoi danni, ha chiamato la Polizia, denunciando quanto successo.

coronavirus bologna truffa

Coronavirus Bologna truffa clamorosa: «Signora, le disinfetto i contanti»

Già nei giorni scorsi il Comune di Bologna aveva messo in guardia da possibili truffe “a domicilio” come questa delle banconote da disinfettare. Tutto era partito da alcuni post pubblicati dalla stessa Croce rossa italiana, che aveva messo in allarme gli utenti. Diversi comitati locali hanno riferito di una truffa telefonica su finti volontari che propongono test domiciliari sul Coronavirus. «Non esistono medici che vengono a casa vostra per i fare i tamponi per il coronavirus. Per favore avvisate tutti i vostri parenti, amici e soprattutto gli anziani», ha specificato sui social la Croce Rossa lombarda nel tentativo di mettere in guardia soprattutto gli anziani. Nel caos generale provocato dal coronavirus cinese purtroppo episodi spiacevoli come questi, che fanno leva sulla paura della gente, c’è pericolo che avvengano non solo nei paesi colpiti dall’epidemia, ma pure altrove in Italia. Come limitare il fenomeno? Come comportarsi?

coronavirus truffa

Episodi di sciacallaggio in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna

I vari comitati della Croce Rossa Italiana invitano gli utenti a denunciare fatti di sciacallaggio del genere: il monito è quello di non far entrare nessuno sconosciuto in casa e di avvisare tempestivamente le forze dell’Ordine nel caso di visite sospette. Per ora segnalazioni sono arrivate dalla Lombardia, Veneto e dall’Emilia Romagna.

leggi anche l’articolo —> Coronavirus Toscana, due casi confermati: la situazione complessiva in Italia

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Michela Persico Instagram, una vera diva in bikini: «Che gambe da sogno!»

Coronavirus nel mondo: 1000 contagiati in Corea, in Iran positivo al virus il viceministro della Sanità