in

Covid Italia i dati di oggi 16 ottobre, oltre 10mila contagi: 55 i decessi

Dati Covid Italia oggi 16 ottobre 2020 – bollettino diramato dal Ministero della Salute. In Italia nelle ultime 24 ore, si sono registrati 10.010 casi (391.611 il dato complessivo) e 55 morti, con il totale dei decessi che sale a 36.427. Purtroppo aumentano anche i ricoverati in terapia intensiva (638, +52 rispetto a ieri). I tamponi somministrati sono pari a 150.377. La regione più colpita dal Coronavirus resta la Lombardia con un incremento giornaliero di 2.419. Al secondo posto per numero di infezioni la Campania, seguita dal Piemonte.

leggi anche l’articolo —> Roberto Fico: «Le scuole devono rimanere aperte: i ragazzi hanno già perso tanti mesi»

covid dati oggi

Covid Italia dati oggi 16 ottobre 2020, oltre 10mila contagi

Covid Italia dati oggi 16 ottobre 2016. Numeri tutt’altro che incoraggianti. Nell’ultimo bollettino, diramato dal Ministero della Salute, gli attualmente positivi in Italia sono 107.312. E si tratta del dato più alto dal 3 maggio scorso. Nelle ultime 24 ore si sono registrati ben 10.010 casi e 55 vittime. Al momento nel nostro paese sono 6.178 i ricoverati con sintomi (+382 rispetto a ieri). In aumento anche i pazienti in terapia intensiva: sono ben 638. Le persone in isolamento domiciliare sono 100.496. I guariti/dimessi nell’ultimo giorno sono 1.908. La Regione con più casi positivi nelle ultime 24 ore è la Lombardia che fa registrare un boom di nuovi contagi (+2.419), seguita da Campania (+1261), Piemonte (+821). Leggi anche l’articolo —> Coronavirus dati spiegati: perché si sta perdendo il controllo dell’epidemia in Italia

Dati Covid oggi

Coronavirus Italia, verso un nuovo lockdown? Speranza: «Nessuna decisione è stata assunta»

Cosa ci aspetta nei prossimi mesi? Verso un nuovo lockdown? Il ministro della Salute Roberto Speranza ha detto: «Nessuna decisione è stata assunta in questo momento. Leggo un’abbondanza di indiscrezioni, ma noi siamo qui e analizziamo tutti i dati, ci confrontiamo con le Regioni». E ancora: «Tra febbraio, marzo e aprile, l’Italia ha dimostrato di essere un grande Paese. Dobbiamo di nuovo avere la forza di piegare questa curva che preoccupa». Il virologo Fabrizio Pregliasco intervenuto a Radio 1 ha avanzato un’ipotesi: «Il coprifuoco dalle 22 potrebbe essere una soluzione iniziale di riduzione di quei contatti non essenziali. Nell’arco di 15 giorni potrebbero esserci i dati più preoccupanti, per cui servirà almeno un mesetto di tempo per valutare come vanno le cose». Leggi anche l’articolo —> Dalla Cina arriva il vaccino anti covid: il ‘BBIBP-CorV’ passa le prime fasi della sperimentazioni

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Selvaggia Roma Instagram

Selvaggia Roma Instagram, l’outfit del giorno è spettacolare: «Senza alcun dubbio voto 10!»

Clizia Incorvaia “balla sotto la pioggia”: incredibile ma vera!